(Sesto Potere) – Rimini – 20 gennaio 2023 – Accordo raggiunto tra sindacato Ugl e azienda Eco service Srl di Rimini, in ordine alla precedente dichiarazione dello stato di agitazione del personale dislocato allo Zuccherificio Eridania di Russi, nel ravennate.

Espletata la procedura di raffreddamento, le parti (rappresentate dal segretario Ugl, Lo Giudice, e dall’amministratore unico dell’impresa, Pierotti) hanno raggiunto un’intesa – definita nel dettaglio in un apposito verbale di incontro – che riconosce un aumento della retribuzione del personale (di livello 2, 3 capoturno, 3 confezionamento e 3 Ica) pari a un euro lordo per ogni ora lavorata. L’intesa prevede anche il riconoscimento di una quota una tantum di 250 euro netti. Il personale di primo livello sarà inquadrato tutto al secondo. Il tutto, a decorrere dal 1° marzo 2023.

L’adeguamento dello stipendio riguarderà tutti i lavoratori e non soltanto gli iscritti al sindacato Ugl che avevano lamentato il problema di una busta paga che non corrispondeva all’effettivo contratto in essere da adottare per le mansioni svolte.

Si chiude dunque la vertenza tra le parti, con reciproca soddisfazione e informativa alle istituzioni competenti.

“A tutela dei lavoratori ci siamo subito attivati e dopo un confronto basato sui fatti abbiamo trovato un accordo, risolvendo una situazione che si protraeva da almeno un anno. Apprezziamo lo sforzo dell’azienda di trovare un terreno comune di dialogo in questa fase e anche la volontà di non entrare in lite con i lavoratori e il sindacato, ma semmai di migliorare l’ascolto”: commenta il segretario territoriale di Ugl Romagna, Filippo Lo Giudice (nella foto in alto).