Stazione Ferrara, polizia denuncia nigeriano

0
184
polizia ferroviaria

(Sesto Potere) – Ferrara – 6 agosto 2020 – Nella giornata di ieri, il personale della Polizia Ferroviaria in servizio all’interno dello scalo ferroviario di Ferrara notava un cittadino extracomunitario , privo del dispositivo di protezione anti Covid-19 che discuteva animatamente con un capotreno.

polizia ferroviaria

Gli agenti decidevano così di avvicinarsi e procedere a un controllo, ma lo straniero alla vista degli operatori si allontanava imboccando il vicino sottopasso. Invitato più volte a fermarsi lo stesso ignorava l’intimazione accelerando il passo, tanto da costringere gli agenti a rincorrerlo e bloccarlo.

Alla rituale richiesta di declinare le proprie generalità e fornire i propri documenti, non solo mostrava insofferenza, ma si rifiutava di indicarle asserendo di essere stato controllato poco prima dalla Polizia.

Alla reiterata richiesta degli agenti di declinare le proprie generalità ed esibire i documenti, il giovane cominciava ad alterarsi mostrando un atteggiamento provocatorio di sfida, per poi tentare un’altra fuga immediatamente impedita dagli agenti. Atteso che l’uomo continuava a dimenarsi e ad opporre viva resistenza si rendeva necessario fare intervenire altro personale per accompagnarlo negli uffici della Polfer.

Al termine delle formalità di rito, il cittadino risultato essere di nazionalità nigeriana di anni 19, regolare sul territorio nazionale , con numerosi precedenti di polizia e penali tra cui resistenza a P.U. e di recente arrestato per estorsione, è stato deferito all’A.G. per resistenza e violenza a P.U. e rifiuto di declinare le proprie generalità, nonché per inosservanza delle regole al Covid-19.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here