(Sesto Potere) – Bologna – 6 dicembre 2021 – Startup innovativa dell’Emilia-Romagna sul tetto d’Italia. Si tratta di AdapTronics, la startup già vincitrice della Start Cup Emilia-Romagna (vedi foto della premiazione), che si è aggiudicata il premio del Premio Nazionale dell’Innovazione, consegnato durante una cerimonia all’Università di Roma Tor Vergata, nella categoria Industrial. Il premio, 25mila euro, era destinato alla miglior prodotto o servizio innovativo dal punto di vista della tecnologia e del mercato per la produzione industriale. 

Un progetto nato durante il lockdown, quando Lorenzo Agostini e Camilla Conti si sono posti la domanda di come risolvere il problema degli imballaggi delle spedizioni che ogni giorno arrivano nelle nostre case.

L’idea nata all’interno dell’Università di Bologna, punta su una tecnologia meccatronica adattiva per una logistica più sostenibile attraverso dispositivi di presa elettro-adesivi efficaci e scotch sensorizzato riciclabile per imballaggi smartCome funziona? Si tratta di una soluzione per il packaging in cui è integrato un circuito elettronico per una presa elettro-adesiva e una soluzione unica di chiusura e tracciabilità. Obiettivo è di rendere il packaging intelligente e la logistica più sostenibile in tutte le fasi della filiera, fino alla consegna dell’ultimo miglio.

Start Cup Emilia-Romagna si conferma una piattaforma eccellente per portare avanti il dialogo tra ricerca e impresa sul territorio emiliano-romagnolo ma anche per lanciare idee e progetti innovativi a livello nazionale. Le startup dell’Emilia-Romagna arrivate in finale al Premio nazionale per l’innovazione (Pni) erano, oltre ad AdapTronics, Bioristor e REsoH+.

Il Pni 2021 è promosso dall’Associazione italiana degli incubatori Universitari e delle business plan competition regionali, denominate Start Cup, PNICube e l’organizzazione della finale nazionale quest’anno è stata in capo all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.