(Sesto Potere) – Forlì – 4 febbraio 2021 – “A livello nazionale Fratelli d’Italia ha presentato nei giorni scorsi a Montecitorio, per iniziativa del capogruppo del partito alla Camera, Francesco Lollobrigida, la campagna “SOS ristoranti”, un’ azione legale cumulativa del mondo della ristorazione contro il governo che dal marzo scorso ha gestiti la pandemia. Un’azione di risarcimento dei danni per il peso delle restrizioni (chiusure e riaperture “stop and go”) che si sono abbattute su ristoranti e bar.

Roberto Petri

Gli operatori economici che volessero partecipare a questa azione risarcitoria potranno mandare una mail all’indirizzo di posta elettronica appositamente creato a livello nazionale dal partito: sosristoranti@fratelli-italia.it , a seguire si attiverà il pool di avvocati che a Roma esaminerà la procedura. Il costo della causa per l’esercente sarà pari a zero”: a darne notizia. Roberto Petri e Fabrizio Ragni, rispettivamente coordinatore provinciale e vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Forlì-Cesena.

L’iniziativa prevede che i ristoratori e gli esercenti di tutta Italia che vogliano avvalersi del sostegno di Fdi nell’azione giudiziaria contro il governo debbano inviare la documentazione che attesti la flessione delle entrate all’ apposito indirizzo mail attivato e gestito unicamente a livello nazionale e parlamentare dal partito.

Fabrizio Ragni

“II nostro partito, da sempre, è al fianco di una filiera che è stata non solo trascurata ma anche fortemente danneggiata dalle misure adottate dal governo Conte fino a che non si dimettesse. I danni subiti dai ristoratori sono ingenti anche a livello locale, nella nostra provincia, nella nostra regione,  dunque questa iniziativa nazionale è meritoria e concretamente utile per sostenere economicamente chi si trova i conti dell’azienda in rosso, se nel peggiore dei casi non l’ha dovuta chiudere del tutto”: concludono il coordinatore provinciale ed il vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Forlì-Cesena, Roberto Petri e Fabrizio Ragni.

Le adesioni alla campagna nazionale “SOS ristoranti” saranno raccolte – con documentazione da inviare alla mail sosristoranti@fratelli-italia.it – fino al prossimo 15 febbraio.