Sinistri con monopattini. Asaps: nei primi 8 mesi del 2021 le vittime sono 10

0
198
Monopattino_elettrico

(Sesto Potere) – Forlì – 20 settembre 2021 – ASAPS Associazione nazionale Sostenitori Amici della Polizia Stradale (con sede a Forlì) ha pubblicato i nuovi dati aggiornati dell’Osservatorio Monopattini, attivato per meglio comprendere il nuovo fenomeno legato alla micromobilità elettrica.

Nei primi 8 mesi dell’anno 2021, in Italia sono morte 8 persone coinvolte in sinistri con monopattini, si tratta di 7 conducenti e di un pedone (una donna).

Le città dove sono avvenuti i sinistri con la morte di utenti della strada sono: Roma (due decessi), Milano (anziana pedone investita da un gruppo di monopattinisti), Genova, Arezzo, Ravenna, Firenze e Sesto San Giovanni. Una nona vittima è deceduta lo scorso 9 settembre sempre a Roma che passa così a tre decessi e la decima il 17 settembre un anziano a Cesena.

I sinistri gravi censiti dall’ASAPS nei primi 2 quadrimestri dell’anno sono stati 131 di cui 41 con feriti ricoverati in prognosi riservata.

Nei primi sei mesi del 2021 erano stati 85, con 46 sinistri gravi nel due principali mesi estivi di luglio ed agosto.

ASAPS ricorda che nel 2020 si contò  un unico decesso a Budrio (BO) dove perse la vita un 60enne.

Sempre ASAPS ricorda che: “Sono oltre una ottantina i comuni dove sono presenti aziende che offrono servizi di sharing di monopattino, che occorre ricordare sono veicoli a tutti gli effetti, oggi equiparati alle biciclette. Le ultime città dove sono stati avviati tali servizi sono Frosinone, Pomezia, Santa Maria Capua Vetere, Piombino, mentre a Bologna è stato attivato un servizio senza il nullaosta della Giunta comunale.”