Simona Vietina aderisce a ‘Coraggio Italia’: “Con Brugnaro progetto concreto: fare politica sul territorio e per il territorio”

0
144
Vietina con Brugnaro e Toti

(Sesto Potere) – Tredozio – 27 maggio 2021 – “Un progetto serio, che guarda al territorio, che riunisce persone concrete e che torna a parlare con i cittadini e a dare voce alle loro istanze: ecco perché ho scelto di aderire a ‘Coraggio Italia’, il partito fondato da Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia”: così l’on. Simona Vietina, sindaco di Tredozio (FC), sciolte le riserve dopo essere stata contattata, è fra i primi parlamentari ad aderire al progetto dell’imprenditore veneto.

‘Coraggio Italia’, nuovo rassemblement centrista che mira a dare voce ai liberali e moderati  nato su impulso di  Luigi Brugnaro, con Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria e leader del movimento ‘Cambiamo’, dovrebbe debuttare oggi in parlamento: potendo contare già su 24 deputati (di questi 12 provengono da Forza Italia) e tra loro: Biancofiore, Baratto, Mugnai, Marin, Dall’Osso e Biasotti.

Mercoledì è stato costituito con un atto notarile il comitato promotore che lavorerà alla nascita della nuova formazione politica ed oggi è in programma la presentazione ufficiale alla Camera dei deputati per voce del presidente della Liguria, Giovanni Toti, e del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro

“All’indomani dell’incarico a Draghi – incalza la deputata romagnola – si è fatta sempre più pressante la necessità di una voce liberale, moderata, democratica, cattolica ed europeista che partisse dai territori, dalle loro istanze, dalle difficoltà e dai bisogni dei cittadini, che tornasse a fare politica in mezzo alla gente, riconquistando centimetro dopo centimetro la distanza che, nel tempo, si è venuta a creare fra gli italiani e chi amministra a Roma la Cosa Pubblica.

Un partito capace di esprimere idee proprie e di non appiattirsi sulle proposte di altri. Ho trovato questo sguardo, questa attenzione e questa vocazione nella proposta di Luigi Brugnaro: come sindaco vicino ai miei cittadini ho scelto di seguire l’esempio e la sfida di un altro sindaco pronto a portare la propria competenza e concretezza in un progetto di respiro nazionale”.

“Mi fanno sorridere le accuse di opportunismo – conclude Vietina -: se fosse vero, sarei passata come tanti altri di Forza Italia, in partiti con percentuali maggiori e ben consolidate o, come hanno fatto altri, avrei seguito l’andamento del gradimento nazionale per decidere dove spostarmi. Invece ho scelto un progetto nuovo, che nasce proprio oggi ed è pronto a giocarsi tutto per riportare la politica sul territorio, in mezzo alla gente, come ho sempre fatto nella mia attività quotidiana di sindaco e parlamentare. E come continuerò a fare insieme a Luigi Brugnaro e a tutti gli altri che sono pronti a raccogliere la sfida. Coraggio Italia!”

(nelle foto Simona Vietina mentre firma l’adesione a “Coraggio Italia” e con Luigi Brugnaro e Giovanni Toti)