(Sesto Potere) – Bologna – 24 ottobre 2022 – L’Amministrazione comunale di Bologna mette in campo un pacchetto di interventi per contrastare l’incidentalità in città agendo su diversi fronti: controlli straordinari della Polizia locale, circa 6,3 milioni di euro di cantieri per la messa in sicurezza di strade, ciclabili, incroci e aree scolastiche e una campagna di sensibilizzazione.

Controlli straordinari della Polizia locale
Visto l’acuirsi dell’incidentalità dovuto principalmente a comportamenti quali la velocità pericolosa, la guida distratta accentuata dall’uso dei cellulari, la guida in stato di ebbrezza, la circolazione di veicoli anche pesanti privi dei requisiti di sicurezza, da martedì 18 ottobre sono partiti servizi specifici straordinari della Polizia locale sulle strade della città volti alla prevenzione e controllo delle condotte di guida pericolose.
Nei servizi, che proseguiranno per due giorni a settimana a rotazione, sono impegnate 8 pattuglie e un ufficiale coordinatore, per un totale di circa 20 operatori.
Verrà coperto tutto il territorio comunale con una presenza in strade sempre diverse dove si ritiene il servizio possa essere più efficace. Saranno impiegati anche strumenti di controllo della velocità, come il Telaser, e l’etilometro.
Nella prima giornata sono stato effettuati 150 controlli ed elevate 27 sanzioni.

Interventi strutturali
Sono in partenza all’inizio di novembre due appalti legati al miglioramento delle condizioni di sicurezza stradale finanziati con fondi React Eu: il primo di 3 milioni di euro per la realizzazione di nuove piste ciclabili, riqualificazione e messa in sicurezza di quelle esistenti e il secondo, di 500mila euro, per la tutela delle aree scolastiche.
In entrambi gli appalti sono compresi interventi in zone particolarmente critiche rispetto all’incidentalità come via Azzurra: soprattutto il tratto tra le scuole Mattiuzzi-Casali e via Vizzani, dove è prevista la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali e ciclopedonali posti in corrispondenza della scuola, dell’intersezione con via Schiassi, della ciclabile “Carlo Piazzi” e dell’intersezione con via Vizzani.
Partiranno invece a gennaio 2023 altri interventi per quasi 700mila euro che comprendono sia ciclabili e aree pedonali emergenziali che interventi di miglioramento della sicurezza stradale e delle connessioni ciclabili (per es. nuovo semaforo via Corelli e incrocio Romagnoli/Malvolta).

Nella primavera partirà un ulteriore pacchetto di 2,1 milioni di euro di lavori per il miglioramento della sicurezza stradale con riqualificazione e interventi di segnaletica delle strade comunali con particolare attenzione a punti “neri” dell’incidentalità e rifunzionalizzazione e sicurezza dei percorsi pedonali nei quartieri.

Infine nei prossimi mesi verrà avviata una campagna di comunicazione dell’Amministrazione per sensibilizzare la cittadinanza ad una guida consapevole e a comportamenti corretti, con affissioni nelle strade della città. Oltre a ciò, comincerà il percorso di attivazione della “città 30” con momenti di condivisione nei quartieri e con le categorie coinvolte, come annunciato dal Sindaco.

Il commento del sindaco Matteo Lepore: “Presentiamo un piano di rafforzamento dei controlli sulla sicurezza stradale da parte della nostra Polizia locale e altre misure concrete a cui abbiamo lavorato in questi mesi. Lo facciamo, come anticipato nel mio intervento quando ho fatto un bilancio sul primo anno di mandato, perché la nostra Amministrazione è fortemente motivata a ridurre a zero le morti per incidenti stradali in città. L’obiettivo deve essere questo: morti zero. Metteremo in campo più controlli e presenteremo un piano per la riduzione della velocità complessivo confrontandoci con tutti i quartieri e chi lavora in strada, non mancheremo di coinvolgere, ma per fare non per continuare ad assistere con fatalità. Le morti e gli incidenti gravi nella nostra città vanno fermati. Abbiamo per la prima volta aperto anche un tavolo di lavoro sulla Città metropolitana per la sicurezza stradale.”.