Sicurezza e degrado, Rivalta (Lega) replica al Pd

0
313
Alessandro Rivalta

(Sesto Potere) – Forlì – 17 luglio 2021 –  “Se il Partito Democratico forlivese pensa di riprendersi dalla sconfitta delle ultime amministrative, con comunicati stampa che offendono in primo luogo la propria dignità, significa che nulla ha imparato da quella batosta elettorale. L’attuale Amministrazione ha posto al centro della propria agenda politica il tema della sicurezza ed ha approvato numerosi provvedimenti contro il degrado urbano e a tutela dell’incolumità dei cittadini forlivesi”: afferma Alessandro Rivalta, Consigliere Comunale del gruppo Lega, nella foto in alto, che replica alle recenti critiche dell’opposizione in merito alla gestione sulla gestione della sicurezza e della lotta al degrado. (leggi qui: https://sestopotere.com/forli-pd-degrado-e-sporco-in-centro-le-ordinanze-sono-un-fallimento).

auto polizia locale a Forlì

“Come gruppo Lega, fin da subito, ci siamo  attivati per risolvere le gravi criticità esistenti e abbiamo riscritto interamente il vecchio regolamento di polizia urbana, un atto obsoleto che risaliva al 1964, fornendo in tal modo a tutte le forze dell’ordine uno strumento efficace per garantire sicurezza e decoro. Un provvedimento che in anni di discussioni la sinistra forlivese non è stata in grado di approvare per via di divisioni interne e mancanza di volontà. Grazie ai provvedimenti di questa amministrazione è migliorata notevolmente la qualità di vita e i fenomeni di degrado sono in costante calo. Lo dimostrano i risultati ottenuti grazie all’incessante lavoro delle forze dell’ordine, a cui va il nostro ringraziamento per l’impegno profuso. Lo si evince altresì dalle attestazioni di stima che riceviamo costantemente dai residenti dei quartieri e del centro storico, i quali segnalano un netto miglioramento della vivibilità e ci indicano che la strada intrapresa è quella giusta”: prosegue Rivalta.

“Può capitare che nonostante tutto l’impegno nella lotta al degrado vi siano comportamenti scorretti di pochi individui che sfuggono al controllo pressante delle forze dell’ordine, ma prendere a pretesto singoli e sporadici episodi per costruire un teorema fantasioso sulle norme antidegrado rappresenta la grande disperazione di una sinistra che non sa più come rialzarsi. D’altra parte non ci si poteva aspettare nulla di diverso da una sinistra priva di idee che non riesce ad interpretare le esigenze della collettività e di fatto non contribuisce in alcun modo alle risoluzione dei problemi dei cittadini. Una sinistra arrogante, che durante i mandati precedenti ha sempre respinto le nostre proposte ed ora non si capacita del fatto che l’attuale amministrazione riesca dove essa ha clamorosamente fallito.”: conclude il consigliere comunale della Lega.