(Sesto Potere) – Longiano – 10 settembre 2022 – Intitolare “uno spazio o un bene pubblico” della città a Ilario Fioravanti. È la proposta del gruppo di minoranza Siamo Longiano che sarà messa ai voti nel Consiglio comunale di lunedì 12 settembre alla 18,30, a pochi giorni dal centenario della nascita dell’artista e architetto cesenate, nato il 25 settembre 1922 a Cesena e morto il 29 gennaio 2012 a Savignano sul Rubicone.

Il Comune di Longiano vanta la collaborazione di Fioravanti in varie opere di architettura post-bellica e nel recupero della piccola chiesa romanica di Santa Marina di Massa e conserva alcune delle opere più significative del maestro, tra cui il “Compianto sul Cristo”, gruppo scultoreo in terracotta policroma conservato nel Museo di Arte Sacra, e la “Ragazzina sulla mura”, in uno degli scorci più fotografati della città.

“Nello stesso Consiglio comunale – fa sapere il capogruppo di minoranza Matteo Venturi – abbiamo presentato un’interrogazione in cui chiediamo lumi sul finanziamento di 1.172.000 euro del Pnrr concesso “con riserva” per la demolizione e la ricostruzione dell’asilo nido di Budrio, sulla situazione dell’Ufficio tecnico e, in generale, sulle linee di finanziamento del Pnrr a cui si è candidato il Comune di Longiano”.

Spazio anche, dopo le proteste delle attività del Borgo, a una mozione in cui si chiede al Consiglio comunale di “prendere atto della comunicazione tardiva riguardante la chiusura del tratto di via Borgo Fausto” e di “impegnare l’Amministrazione a essere più celere e puntuale nella comunicazione con la popolazione e più concertativa nel proprio operato”.