(Sesto Potere) – Forlì – 6 novembre 2020 – “La memoria è la più grande risorsa contro il razzismo, le diseguaglianze e le dittature. Per questo appoggiamo convintamente la proposta di Gabriele Zelli, di collocare ‘pietre d’inciampo’ nei luoghi simbolo della persecuzione contro gli Ebrei a Forlì”: affermano in una nota i segretari comunale forlivese e territoriale del PD dell’area dei 15 comuni forlivesi, Maria Teresa Vaccari e Daniele Valbonesi (nella foto in alto).

Gabriele Zelli

“In Europa ne sono già state posate oltre 71mila, molte in Italia, e in diverse Province dell’Emilia-Romagna. Come PD ci teniamo ad appoggiare questa iniziativa, promuovendola anche sul territorio, perchè i nomi delle vittime della Shoah siano scolpiti nella memoria dei cittadini. Dopo la cittadinanza onorario alla senatrice Liliana Segre, questo sarebbe un altro passo fondamentale anche per le giovani generazioni, che daranno vita ad una società migliore, custodendo nelle loro menti il ricordo di questi tragici fatti. Nessuno meglio di Zelli e dell’Istituto storico della Resistenza, saprà individuare i luoghi nei quali installare le pietre d’inciampo”: concludono i due segretari del Pd Vaccari e Valbonesi.