(Sesto Potere) – Bologna – 7 ottobre 2022 – Si entra nel vivo di VIE con la seconda giornata di Festival, sabato 8 ottobre: un calendario ricco di appuntamenti, con tre debutti in prima nazionale e un evento di VIE EXTRAS.

Si parte da Cesena dove il Teatro Comandini ospita dalle 11.00 alle 21.50 I AM (VR), lo spettacolo in realtà virtuale di Susanne Kennedy. La regista tedesca – tra le figure più originali a livello internazionale, Premio Europa per il Teatro 2017 e per la prima volta in Italia quest’anno – ha realizzato insieme all’artista multidisciplinare Markus Selg un’esperienza digitale che invita gli spettatori a immergersi in una futuristica nuova forma di “teatro cyborg”.

La performance arriverà anche a Modena dal 12 al 15 ottobre presso la Biblioteca Civica “A. Delfini”.

Alle ore 12.00 sempre a Cesena la seconda e ultima replica di El Elogio de la fisura di Lorena Nogal, storica danzatrice della Compagnia spagnola La Veronal, che qui si presenta come coreografa e interprete. Un assolo sul tema dell’accettazione, una celebrazione della bellezza nata dall’imperfezione, dall’asimmetria e dall’irregolarità, in scena presso l’Ex Chiesa dello Spirito Santo nell’ambito della rassegna di danza di ERT Carne.

Il programma prosegue al Teatro Ermanno Fabbri di Vignola, che alle 16.00 ospita il debutto de Il Ministero della Solitudine, il nuovo allestimento de lacasadargilla, prodotto da Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, con la regia di Lisa Ferlazzo Natoli e Alessandro Ferroni, la drammaturgia del testo di Fabrizio Sinisi e la drammaturgia del movimento affidata a Marta Ciappina.

L’idea nasce da una notizia del 2018: in Gran Bretagna viene istituito il Ministero della solitudine, affidato a Tracey Crouch, con l’obiettivo di occuparsi dei problemi sociali, emotivi e fisici derivanti da questa condizione. Una riflessione su un luogo – reale e immaginifico – capace di operare intorno alle pulsioni, ai rimossi e alle rêverie di un’epoca che sempre più richiede di ragionare sulle comunità dei viventi: cinque attori, cinque vicende, cinque storie di solitudine. Come si classifica una persona sola? Esiste un sussidio di solitudine? Con cosa bisogna coincidere per essere definiti soli?

Per raggiungere lo spettacolo, il Festival mette a disposizione del pubblico due navette: la prima con partenza alle ore 14.45 dall’Autostazione di Bologna (Piazza XX settembre, 6) e la seconda alle 15.00 dal Teatro Storchi di Modena (Largo Garibaldi, 15). Il servizio è gratuito con prenotazione obbligatoria presso le biglietterie dei teatri ERT.

Spostandosi a Bologna, alle 19.30 nella Sala Thierry Salmon del Teatro Arena del Sole va in scena in prima assoluta Il Capitale. Un libro che ancora non abbiamo letto, la nuova indagine di Kepler-452 prodotta da ERT. Prendendo spunto dal testo di Karl Marx, la compagnia bolognese ripercorre le lotte sindacali dopo la notizia del licenziamento di massa nell’estate 2021 da parte della GKN di Campi Bisenzio. Nicola Borghesi ed Enrico Baraldi hanno trascorso lo scorso autunno in fabbrica: hanno dormito sulle brandine, partecipato a picchetti, assemblee, manifestazioni, hanno ascoltato, osservato, cercando di volta in volta di instaurare un dialogo creativo tra Il Capitale e quello che è successo al presidio, tra un classico della letteratura filosofica ed economica e un gruppo di esseri umani in carne e ossa. Poi l’attenzione si è spostata su tre operai in particolare, che, com’è solita fare, la Compagnia porta sul palco: Iorio, manutentore, Felice, addetto al montaggio e Tiziana, addetta alle pulizie.

A seguire alle ore 21.30 sempre al Teatro Arena del Sole nella Sala Leo de Berardinis debutta Karnival, la nuova creazionedi Michela Lucenti / Balletto Civile. A partire dalla festa laica del Carnevale, lo spettacolo affronta il tema della perdita di sacralità del rito e della ritualità stessa nel nostro contemporaneo, in cui il rapporto con il tempo si è ormai dissolto. In continuità con la ricerca e le pratiche del collettivo, la pièce si sviluppa per immagini, attraverso una narrazione sviscerata per partiture fisiche che si mescolano a parole, musica, arti visive, canto e danza. In scena, un articolato e immersivo apparato sonoro e misteriosi personaggi che si aggirano in un surreale hotel, in una situazione che richiama le atmosfere di un giallo alla David Lynch. Una produzione Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, insieme a TPE Teatro Piemonte Europa, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, Balletto Civile, che si inserisce nella rassegna di danza di ERT Carne.

Per raggiungere entrambi gli spettacoli al Teatro Arena del Sole – Il Capitale e Karnival – il Festival mette a disposizione del pubblico una navetta con partenza alle ore 17.45 dal Teatro Storchi di Modena (Largo Garibaldi, 15) dove rientrerà al termine di Karnival. Il servizio è gratuito con prenotazione obbligatoria presso le biglietterie dei teatri ERT.

Appuntamento alle 20.30 al Teatro Storchi di Modena con la seconda e ultima replica (realizzata in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale di Modena) di Éléphant della coreografa e danzatrice Bouchra Ouizguen. Astro del panorama teatrale marocchino e internazionale, l’artista guida le danzatrici della sua Compagnie O in un coro di voci intense, un corpo collettivo in suggestivo bilico tra forza e fragilità, come l’elefante a cui fa riferimento il titolo: un animale poderoso e in via di estinzione. Una co-produzione Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale insieme a numerose realtà internazionali.

Affianca e arricchisce la programmazione del Festival la proposta di VIE EXTRAS che comincia sabato 8 ottobre: alle 11.30 presso Dom la Cupola del Pilastro di Bologna va in scena Invettiva inopportuna, la performance ideata, diretta e interpretata da Febo Del Zozzo e coprodotta da ERT. Un uomo solo, al centro di una complessa struttura fatta di carrucole e corde da cui cerca di districarsi faticosamente: un unico grande corpo sonoro in cui le funi, il corpo dell’attore e lo spazio vibrano all’unisono.

VIE Festival è un progetto di Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, realizzato grazie a Regione Emilia-Romagna, Comune di Modena, Comune di Bologna, Comune di Cesena, Città di Vignola.

Con il sostegno di Fondazione di Modena, Fondazione MAST, Biblioteca Civica “A. Delfini” Modena.

Media Partner RAI Radio3.

Special Partner Automobili Lamborghini.

Programma sabato 8 ottobre

Teatro Comandini, Cesena

dalle 11.00 alle 21.50

I AM (VR) (35’)

Susanne Kennedy e Markus Selg

Ex Chiesa dello Spirito Santo, Cesena

ore 12.00

El Elogio de la fisura (15’)

di Lorena Nogal

prima nazionale

nell’ambito della rassegna di danza di ERT – CARNE focus di drammaturgia fisica

Teatro Ermanno Fabbri, Vignola

ore 16.00

Il Ministero della Solitudine (1h 45’)

uno spettacolo di lacasadargilla

prima assoluta

Teatro Arena del Sole – Sala Salmon, Bologna

ore 19.30

Il Capitale

Un libro che ancora non abbiamo letto (1h 40’)

di Kepler-452

prima assoluta

Teatro Arena del Sole – Sala de Berardinis, Bologna

ore 21.30

Karnival (1h 20’)

Michela Lucenti / Balletto Civile

prima assoluta

nell’ambito della rassegna di danza di ERT – CARNE focus di drammaturgia fisica

Teatro Storchi, Modena

in collaborazione con Fondazione Teatro Comunale di Modena

ore 20.30

Éléphant (1h)

di Bouchra Ouizguen

prima nazionale

nell’ambito della rassegna di danza di ERT – CARNE focus di drammaturgia fisica

VIE EXTRAS

Dom la Cupola del Pilastro, Bologna

ore 11.30

Invettiva inopportuna (50’)

Febo Del Zozzo, Compagnia Laminarie

INFORMAZIONI

Ufficio Festival: info@viefestival.com | 3292323600

BIGLIETTERIE

Abbonamenti da 40 a 75€

Biglietti da 3 a 25€

Online www.vivaticket.com

Teatro Storchi – Modena

Largo Garibaldi, 15 | 0592136021 | biglietteria@emiliaromagnateatro.com

Teatro Arena del Sole – Bologna

Via Indipendenza, 44 | 0512910910 | biglietteria@arenadelsole.it

Teatro Bonci – Cesena

Piazza Mario Guidazzi, 8 | 0547355959 | info@teatrobonci.it

Teatro Ermanno Fabbri – Vignola

Via Pietro Minghelli, 11 | 0599120911 | info.biglietteria@emiliaromagnateatro.com

Link: www.emiliaromagnateatro.com | www.viefestival.com