(Sesto Potere) – Forlì, 20 dicembre. I consiglieri comunali della Lega Elisabetta Tassinari e Andrea Costantini con una nota congiunta commentano diversi articoli usciti sui mass media locali di questi giorni, in cui sorgevano polemiche e lamentele relative allo stato d’uso di alcune scuole forlivesi, in particolare il Liceo Classico “Morgagni” e il Liceo Artistico e Musicale “Canova”, e chiariscono che: “gli stabili ad uso di competenza del Comune di Forlì riguardano esclusivamente le scuole elementari, le medie inferiori, l’Istituto Professionale Ruffilli e il Liceo Classico Morgagni. Tutto il resto viene rimandato alla competenza della Provincia”.

andrea costantini

“La protesta degli studenti del Liceo Classico, più che giusta e lecita, lamenta un mal funzionamento dell’impianto di riscaldamento che in aggiunta alla necessità di areare frequentemente le classi a prevenzione dei contagi, crea un ambiente freddo e poco vivibile, in particolare al terzo piano dove già la temperativa fatica ad arrivare a valori accettabili. A soluzione di tale problema l’Amministrazione (si parla del Comune, ndr) è già al lavoro, sia per cercare soluzioni stabili e definitive sia per cercare di affrontare il problema nell’immediato. Non è semplice ma l’attenzione è sempre al massimo e a breve il problema verrà se non risolto definitivamente, quantomeno arginato”: aggiungono Elisabetta Tassinari e Andrea Costantini.

“Per tutti i dubbi, le perplessità, le interrogazioni riferite all’intera gestione di tutti gli altri stabili scolastici l’interlocutore principale nonché la voce in capitolo di competenza è la Provincia, con cui anche questa amministrazione (si parla sempre del Comune, ndr) sta cercando un proficuo dialogo a risoluzione di tali problematiche.  Ci auguriamo che già domani vengano presi provvedimenti per rendere il tempo trascorso dai nostri ragazzi all’interno degli edifici scolastici degno di valore e diritto quale lo studio e l’istruzione. E siamo certi che si continuerà a lavorare in tal senso fino al raggiungimento di tali obiettivi.”: concludono i due consiglieri della Lega.