Scomparsa di Roberto Pistolesi, tutti i messaggi di cordoglio

0
542
Pistolesi e Fratto

(Sesto Potere) – Forlì – 16 luglio 2020 – Numerosi i messaggi di cordoglio per l’improvvisa scomparsa del noto architetto forlivese Roberto Pistolesi.

Pistolesi e Fratto

Marianna Tonellato, sindaco di Castrocaro, commenta: “Ci ha lasciato Roberto Pistolesi, un amico di Castrocaro Terme e Terra del Sole da tanto tempo, un grande progettista, una bella persona. Gli sia lieve la terra.”

Il sindaco di Bertinoro, Gabriele Fratto, aggiunge: “Roberto Pistolesi, un grande tecnico che per tanti anni ha lavorato nel settore pubblico, con una specializzazione nel restauro e recupero del patrimonio storico architettonico. Nel Comune di Bertinoro ha portato passione, competenza, profonda cultura e conoscenza. Nel 2002 aveva conseguito la Medaglia d’Oro della Comunità Europea 1° Premio Europa Nostra per il restauro della Rocca Vescovile sulla sommità del colle Cesubeo nel Comune di Bertinoro. Negli anni 2009-2012 coordinò i lavori di restauro della Pieve di San Donato a Polenta. Dal 2017 aveva iniziato una nuova collaborazione con noi per il restauro del Palazzo Comunale di cui tutti abbiamo apprezzato tra le tante azioni l’attenta e completa valorizzazione della Sala Consiliare. Un tecnico esperto e una persona davvero sensibile che mi rimarrà sempre impressa. Un abbraccio alla sua famiglia, a tutti coloro che oggi sentono come me un profondo senso di gratitudine per averlo conosciuto e dispiacere per questa brutta notizia”.

Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Forli-Cesena, insieme all’Ufficio di Segreteria ed in rappresentanza dei Colleghi tutti, si stringe ai familiari nel cordoglio per la grave perdita.

all’inaugurazione della lunetta di S.Mercuriale

E Il Presidente del Consiglio dell’Ordine Arch. Paolo Marcelli commenta: “Siamo tutti sconvolti dalla improvvisa perdita del Collega Arch. Roberto Pistolesi e voglio portare un abbraccio di sincere condoglianze alla Famiglia”, “Voglio inoltre ricordare l’impegno ormai ventennale di Roberto a servizio dei Colleghi, svolto prima nel Consiglio dell’Ordine e a seguire nel Consiglio di Disciplina; sempre con un piglio ed un impegno collaborativo e di grande spessore umano e culturale”.

“Infine sento la necessità di comunicare quali, insieme al Consiglio e con molti altri Colleghi, sono stati i temi di maggiore riferimento nel ricordo di Roberto; la grande umanità e gentilezza nei rapporti e soprattutto la grande professionalità che ha dimostrato nella sua attività, in particolare dedicata alla conservazione del patrimonio storico architettonico”, “Professionalità che ha onorato il titolo di Architetto e Conservatore e portato lustro alla categoria; professionalità che ha generato beneficio per la città e per i cittadini, il beneficio della qualità che tutti hanno potuto e possono apprezzare”.

pistolesi e marcelli ultimo a destra

Gian Luca Zattini, sindaco di Forlì, aggiunge: “La notizia dell’improvvisa scomparsa dell’architetto Roberto Pistolesi lascia l’intera comunità forlivese attonita e profondamente addolorata. Professionista di rango, progettista ed esperto nella valorizzazione del patrimonio monumentale e artistico, l’Architetto Pistolesi ha caratterizzato la propria personalità anche per un altissimo senso civico, per una raffinata capacità di partecipazione alla dimensione culturale e per contributi sempre di qualità in cittadinanza attiva e nel volontariato di servizio. La sua prematura scomparsa priva la Città e la Romagna di una voce autorevole, attenta, rispettosa, pragmatica. In questo tristissimo momento, a nome dell’Amministrazione Comunale di Forlì, esprimo i sentimenti di cordoglio e vicinanza ai familiari, ai colleghi e agli amici”.

Ed anche Alessandro Rondoni esprime cordoglio per l’improvvisa scomparsa dell’architetto Roberto Pistolesi. «Era un amico – dichiara il giornalista – ci conoscevamo sin da ragazzi e abbiamo fatto percorsi comuni anche in Fondazione Carisp e al Rotary Club Forlì, e di recente con il restauro della basilica di San Mercuriale». Pistolesi, infatti, aveva curato il progetto di restauro conservativo della facciata dell’abbazia di piazza Saffi nell’ambito di un service cofinanziato dal Rotary Club Forlì in collaborazione con la parrocchia e la diocesi e Rondoni aveva coordinato la conferenza stampa di presentazione alla città. «Stimato e apprezzato professionista – prosegue – aveva saputo valorizzare con competenza il patrimonio architettonico, storico e culturale del nostro territorio, molti monumenti, palazzi e chiese, compresa la Rocca vescovile di Bertinoro e recentemente San Mercuriale. Era una persona distinta, di stile ed eleganza, qualità che aveva anche imparato da suo padre Otello, sarto conosciuto in città. Roberto ricordava fra i suoi maestri l’architetto Eolo Tumidei, era appassionato di Forlì e dei suoi monumenti e chiese, che con la sua opera ha recuperato e valorizzato mettendoli nuovamente a disposizione e fruizione di tutti perché potessimo ammirarne la bellezza».

“Se n’è andato Roberto Pistolesi, un amico prima che un architetto. Amava Forlì e la sua arte e, anche per questo, abbiamo avuto modo di collaborare spesso in passato su progetti ed idee che hanno riguardato il territorio. Non dimenticherò la sua compostezza, la gentilezza e la disponibilità. Mi unisco al dolore dei famigliari, degli amici e dei colleghi. Riposa in pace, Roberto”: afferma il deputato forlivese di Italia Viva Marco Di Maio.

Anche ltalia Nostra Forlì si unisce al dolore per la scomparsa prematura dell’architetto Roberto Pistolesi: “Come socio della nostra Sezione, Roberto ha sempre messo a disposizione con generosità ed equilibrio le sue competenze, fornendo un contributo prezioso alla tutela del patrimonio cittadino, che amava e che sapeva rispettare nel modo più autentico. Da sempre le occasioni di confronto con lui sono state numerose e proficue; il suo silenzio ora ci lascia sgomenti”.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here