Sciame sismico al Mugello, ritardi sulla linea alta velocità verso Bologna, bloccata la linea Faentina

0
100

(Sesto Potere) – Firenze – 9 dicembre 2019 –  Dalla serata di ieri uno sciame sismico sta interessando la provincia di Firenze, e in particolare l’area del Mugello. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia comunica che a partire dalle 20:38 di ieri domenica 8 dicembre fino alle 7:00 di questa mattina sono stati registrati in tutto settanta eventi sismici, di cui nove con magnitudo superiore o uguale a 3.0. La scossa più forte è stata registrata alle 04.37 di oggi 9 dicembre 2019 con una magnitudo di 4.5 con epicentro a Scarperia e San Piero .

L’evento sismico, nettamente avvertito dalla popolazione è stato localizzato tra i comuni di Scarperia e San Piero, Barberino del Mugello e Borgo San Lorenzo, tutti in provincia di Firenze.

Al momento non risultano feriti, gli interventi di carattere sanitario hanno riguardato essenzialmente crisi di panico.

Sono più di 70 le richieste pervenute ai Vigili del fuoco per prime verifiche sulla stabilità di edifici dell’area, al momento l’unico edificio chiuso è la chiesa di S. Silvestro a Barberino.

La Regione Toscana ha già attivato il proprio Servizio sismico per affrontare il prevedibile aumento di richieste di verifiche: su questo aspetto, la Protezione civile nazionale ha già dato la disponibilità a mettere a disposizione propri tecnici.
In previsione della possibilità che alcuni edifici non possano essere subito occupati, sono già in corso valutazioni con il CCS (centro di coordinamento con Metrocitta’ e Prefettura) e i Coc per individuare sistemazioni di emergenza.

Per quanto riguarda le linee ferroviarie, Rfi ha comunicato che sono state riattivate le linee di alta velocità verso Bologna e verso Roma e anche la linea lenta, sempre verso Roma. Il momentaneo blocco della Tav ha ovviamente provocato disagi e ritardi nelle corse sulla linea in entrambe le direzioni (Roma e Milano, via Bologna).

Ancora bloccata, invece, la linea Faentina; controlli in corso sulle linee per Pisa e Prato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here