Sbarramento idraulico della Conca di Tieni a Fiscaglia (Fe)

0
260

(Sesto Potere) – Ferrara – 12 febbraio 2021 – Conclusi i lavori allo storico sbarramento della Conca di Tieni nel Comune di Fiscaglia, in provincia di Ferrara. Le opere hanno riguardato il rifacimento degli impianti elettrici e di illuminazione, oltre al sistema di azionamento delle porte vinciane. Il complesso, collocato sull’asta fluviale del Po di Volano, ha lo scopo di garantire nei periodi di piena un livello dell’acqua adeguato alla sicurezza delle aree urbanizzate e al transito dei natanti lungo l’Idrovia ferrarese, il grande canale navigabile che passa dalla città estense e raggiunge il mare collegando Pontelagoscuro a Porto Garibaldi. 

lavori cantiere Conca

I lavori hanno comportato un investimento di circa 560mila euro, a cura dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile. A questo finanziamento si aggiungono le opere in cantiere, dal valore di 450mila euro messi a disposizione dal ministero dell’Ambiente. Serviranno per il consolidamento della struttura della Conca di Tieni, che sarà resa all’avanguardia grazie all’installazione di un comando per l’apertura e la chiusura da remoto.    La Conca di Tieni è composta da paratoie a scorrimento verticale sulla conca di navigazione che misura circa 4,50 metri di profondità. Ha il compito di mantenere un livello idrico variabile sopra il livello del mare. L’intervento realizzato ha riguardato il rifacimento e adeguamento alle norme degli impianti elettrici e di illuminazione.

Inoltre, è stato completamente sostituito il sistema di azionamento delle porte vinciane con l’ausilio di operatori tecnici subacquei, le opere elettromeccaniche, le due paratoie del sostegno dotate di un nuovo sistema di azionamento, oltre alla posa in opera dei paranchi mobili e la sua sistemazione interna.

Per eseguire le operazioni di sostituzione delle porte vinciane si è prima realizzato e posizionato all’interno della conca un pancone alto quasi cinque metri per sette di larghezza, per poter mantenere un livello dell’acqua idoneo alla realizzazione degli interventi.