(Sesto Potere) – Forlì – 11 gennaio 2022 – “Le prime luci del mattino di oggi ci hanno accolto con la notizia della morte del Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. Una morte che ci lascia addolorati e sgomenti e che ci priva di un uomo di grande valore morale, politico e di un italiano che ha reso onore al nostro Paese nello scenario internazionale. Non posso che essere vicina nel dolore ai suoi famigliari e ai suoi cari più stretti”:

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona

così in una nota l’on. Simona Vietina, parlamentare di Coraggio Italia, e sindaco del Comune di Tredozio (FC).

“Ma oggi è un giorno doloroso anche per le istituzioni nazionali ed europee: Sassoli è stato un europeista convinto, fortemente impegnato nel segno di una politica al servizio del cittadino. Chi lo ha conosciuto lo ricorda come tenacemente convinto della necessità imprescindibile di riavvicinare al cittadino quelle istituzioni europee che ha guidato come presidente dal luglio del 2019, dopo un mandato da vicepresidente e oltre 10 anni come europarlamentare. Una sfida che Sassoli ha abbracciato con la tenacia che lo contraddistingueva senza mai, però, mancare di quello stile, di quel garbo e di quella dignità che riteneva fossero imprescindibili per il massimo rappresentante del Parlamento Europeo, carica che ha ricoperto con autorevolezza come settimo italiano dalla nascita dell’Europa come la conosciamo oggi”: aggiunge il deputato di Coraggio Italia.

“Pur essendoci trovati in schieramenti differenti, oggi non posso che unirmi al coro di chi lo saluta con rispetto, ringraziandolo per il suo impegno per rendere migliore il nostro Paese e l’Europa più vicina a quella che immaginiamo per il futuro dei nostri figli”: conclude l’on. Simona Vietina.