Sarsina, Plautus Festival: progetto dei vini Galassi con il Museo Archeologico

0
182

(Sesto Potere) – Sarsina – 20 luglio 2020 – “Celebriamo l’occasione con vino e dolci parole”, scrisse Tito Maccio Plauto. Il “Nettare di Bacco” è un tema piuttosto ricorrente nelle opere del celebre commediografo romano. In questo contesto non deve stupire se oltre 20 secoli dopo il legame si rinnova. Artefici dell’incontro il noto marchio enologico vini Galassi e il Plautus Festival.

I vini Galassi diffusi in tutta Italia hanno deciso di sostenere la rassegna teatrale nella splendida cornice dell’Arena Plautina.

L’iniziativa fa parte di un progetto di ampio respiro con il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina, che ha visto Galassi inserire nelle proprie etichette alcuni frammenti del grande mosaico “Trionfo di Dioniso”, opera centrale del luogo espositivo sarsinate.

Il vino che ha fatto della sua identità territoriale il suo tratto distintivo (celebre il claim “Galassi, un sorso di Romagna”) si è fatto ambasciatore di una eccezionale opera d’arte (52 metri quadrati di mosaico ricostituito su parete verticale), facendola conoscere in tutta Italia e all’estero, creando una liaison esclusiva tra vino e cultura.

Non solo. All’inizio dello scorso anno scolastico, Galassi vini aveva messo a disposizione pullman e guide per le scuole del forlivese e del cesenate, per fare conoscere uno dei centri della cultura archeologica più importanti del Nord d’Italia, qual è il Museo di Sarsina.

’iniziativa avviata con alcuni istituti si era dovuta fermare a causa della chiusura delle scuole per l’emergenza sanitaria, l’intento è quello di rimetterla in campo quando sarà possibile.

Da ricordare che il biglietto di ingresso al Plautus Festival consente l’accesso gratuito al Museo Archeologico Nazionale con la possibilità di visionare il “Trionfo di Dioniso”, insieme a tante altre opere

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here