(Sesto Potere) – Santarcangelo – 16 maggio 2022 – È ormai tutto pronto per l’11^ tappa del 105° Giro d’Italia, che partirà da Santarcangelo mercoledì 18 maggio per raggiungere Reggio Emilia dopo 201 km: è la seconda volta che il Giro parte da Santarcangelo, 25 anni dopo la cronoscalata Santarcangelo-San Marino del maggio 1997.

Santarcangelo si prepara ad accogliere il Giro d’Italia vestita completamente di rosa: il centro città è stato decorato con una miriade di bandierine rosa grazie all’impegno di Città Viva, mentre l’Arco Ganganelli e il Municipio sono illuminati con il colore del Giro per salutare la partenza della tappa del 18 maggio. Le vetrine dei negozi, inoltre, saranno decorate a tema con le bottiglie di spumante e i gadget in rosa forniti da Astoria Wines, sponsor ufficiale del Giro d’Italia.

Diversi anche gli allestimenti lungo il percorso del Giro, alcuni visibili dalla strada altri che potranno essere apprezzati grazie alle riprese aeree. Tra questi ultimi rientra la scritta “Santarcangelo saluta il Giro” lunga 75 metri – tre volte la Torre civica di Santarcangelo – realizzata lungo la via Emilia dell’impresa Agri Ubaldi srl (sponsor tecnico del Comitato di tappa) con 220 balle di paglia. Dal cielo saranno visibili anche il banner promozionale “Bike Romagna” di Visit Romagna e la scritta “Santarcangelo” sulle luminarie realizzata da Città Viva. Dalla strada, invece, saranno visibili i grandi manifesti istituzionali collocati in tre punti del centro città e il manifesto rosa “Santarcangelo saluta il Giro” lungo la via Emilia.

Per il passaggio del Giro, inoltre, sono state realizzate due t-shirt celebrative, di cui una a cura di Fondazione Culture Santarcangelo in collaborazione con Eron. L’artista ha scelto di riprodurre sulla maglietta l’opera “Tower to the people”, che ricorda il gesto di chi vince dopo una fatica e grazie alla presenza delle rose rimanda al colore simbolo del Giro: la t-shirt porta quindi con sé un messaggio sociale e di pace attraverso lo sport.

È invece dedicata alla Coppa della Pace la seconda maglietta, realizzata da Città Viva insieme a Fratelli Anelli per celebrare, oltre al Giro d’Italia, la cinquantesima edizione della manifestazione ciclistica.

Le iniziative organizzate nell’occasione dal Comitato di tappa locale del Giro d’Italia sono state presentate in Municipio dalla sindaca Alice Parma, con un contributo video del sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, l’intervento in collegamento di Davide Cassani (presidente Apt Servizi) e il saluto di Alvaro Anelli (Coppa della Pace / Trofeo Fratelli Anelli).

“Siamo molto emozionati di ospitare un evento come questo dopo due anni di pandemia, un risultato non facile per una città di 22mila abitanti come la nostra” ha detto la sindaca Alice Parma. “La tappa ha anche un significato simbolico, perché unisce l’Emilia-Romagna attraverso la strada più importante che abbiamo, la via Emilia, creando un ponte tra i territori attraversati. Questo grazie agli investimenti della Regione per creare un circuito turistico integrato che sta puntando molto sulla bicicletta, rispetto al quale il Giro d’Italia è un punto d’arrivo ma anche di partenza. Invito i santarcangiolesi a partecipare a questo evento di rilievo nazionale e internazionale, che ha visto tutta la città unirsi e collaborare per essere ancora più accogliente del solito – ha concluso la sindaca – e far sentire a casa tutti gli ospiti”.

“Torniamo a parlare di ciclismo sulle nostre strade, anzi su quella principale” ha dichiarato Davide Cassani, presidente di Apt Servizi. “La Regione ha investito con decisione nel turismo attivo e sportivo, un settore che sta crescendo di anno in anno come dimostrano i dati a nostra disposizione: l’arrivo del Giro era proprio la spinta che ci voleva dopo il Covid. Santarcangelo è bellissima e si sta preparando alla grande all’arrivo della Corsa Rosa. Sarò presente alla partenza dell’11^ tappa – ha concluso Cassani – e non vedo l’ora di riassaporare il gusto del Giro su strada”.

“È un onore essere qui – ha affermato Alvaro Anelli – per noi che da sempre siamo appassionati di ciclismo. Dal 1975 sosteniamo la Coppa della Pace, un impegno in cui crediamo ancora oggi che siamo arrivati alla cinquantesima edizione. La gara è dedicata ai giovani under 23, molti dei quali sono poi diventati campioni e partecipanti al Giro d’Italia, anche quest’anno. Sono arrivate tantissime richieste d’iscrizione – ha concluso Anelli – tra cui abbiamo selezionato le trenta squadre pronte a sfidarsi domenica 29 maggio”.

Il percorso di avvicinamento all’11^ tappa del Giro d’Italia è cominciato nelle scorse settimane con i laboratori dedicati alle scuole. La scuola media Franchini ha organizzato percorsi di educazione artistica dedicati alla bicicletta nella storia dell’arte e alla realizzazione di “autoritratti a pedali” da parte degli alunni, visibili presso la biblioteca Baldini e sul sito https://smstfranchini.edu.it/giro-ditalia/.

Le classi terze della scuola Pascucci, invece, hanno partecipato al laboratorio “Ruote in testa. Autoritratto sostenibile” proposto dai Musei comunali: dopo aver ascoltato alcune letture dal libro “Più veloce del vento”, bambini e bambine hanno utilizzato materiali di recupero per realizzare i loro autoritratti in bicicletta, che sono esposti sempre in biblioteca Baldini e al Museo etnografico fino al prossimo 29 maggio.

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio, quando mancherà ormai solo un giorno all’arrivo del Giro, il centro si animerà con due iniziative speciali: gli “Aperitivi in rosa” promossi da Città Viva nei locali del centro e il “Villaggio in rosa” nelle vie del centro commerciale naturale, dove sarà possibile trovare gli stand promozionali delle realtà partner e degli sponsor locali del Comitato di tappa. Entrambe le iniziative proseguiranno anche mercoledì 18 maggio in concomitanza con la partenza della tappa.

Il grande giorno, mercoledì 18 maggio, comincia già alle ore 9 con l’apertura dello “Start Village”, il villaggio ufficiale del Giro d’Italia con storia, simboli e gadget relativi alla Corsa Rosa. Alle ore 12,20 la partenza dell’11^ tappa, che prenderà il via dall’Arco Ganganelli, per poi percorrere via Pascoli, via da Serravalle, via Piave, via Silvio Sancisi, via de Bosis, via Battisti, via Ruggeri, via Porta Cervese, via Costa e la via Emilia in direzione Savignano.

Le iniziative organizzate dal Comitato di tappa proseguiranno dopo il passaggio del Giro già venerdì 20 maggio alle ore 16,15 con “Il Museo-Custode”: in programma al Met giochi fotografici alla scoperta del patrimonio museale per bambini dai 6 anni, in occasione della Giornata internazionale dei Musei.

Il gran finale tra sabato 28 e domenica 29 maggio, con tre iniziative legate al mondo dello sport: in entrambe le giornate lo Sferisterio ospiterà “Santarcangelo in Vespa: benvenuti a casa nostra”, 7° Vespa raduno nazionale, con visita guidata alle grotte e al centro storico e Vespa Tour sulle colline, a cura del Vespa Club di Santarcangelo in collaborazione con la Pro Loco.