(Sesto Potere) – Santarcangelo – 29 settembre 2021 – Cominceranno nei prossimi giorni i lavori per la riqualificazione e la messa in sicurezza di via Tomba a San Martino dei Mulini, dove saranno realizzati un percorso protetto di 400 metri, nuovi attraversamenti pedonali e posti auto. L’intervento, dal costo complessivo di 200.000 euro, è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna per circa 135.000 euro – nell’ambito del Programma straordinario di investimenti varato dalla Giunta regionale in seguito all’emergenza Covid – e per i restanti 65.000 euro circa con fondi propri dell’Amministrazione comunale. A eseguire i lavori sarà la società Emmea Trade & Service srl di Forlimpopoli.

In dettaglio, il progetto prevede la realizzazione di un percorso protetto e accessibile che, a partire dalla ciclabile realizzata nell’ambito dei lavori per la rotatoria con via Trasversale Marecchia, arriverà fino alla scuola primaria Giovanni XXIII. Largo circa 1,5 metri e delimitato da cordoli in cemento, il percorso sarà lungo circa 400 metri e costeggerà il lato sud di via Tomba nel tratto compreso fra la rotatoria e la chiesa dove, con un attraversamento pedonale illuminato da led intelligenti, si sposterà nel lato nord della carreggiata, arrivando fino alla scuola.

Nell’ambito della riqualificazione complessiva dell’area, il progetto prevede anche la messa in sicurezza della fermata del trasporto pubblico locale attraverso la realizzazione di una banchina rialzata, l’istituzione di nuovi attraversamenti pedonali e nuovi posti auto lungo via XXVIII Maggio, la realizzazione di un’aiuola verde e lo spostamento dell’isola ecologica situata all’altezza della chiesa. Due pioppi presenti lungo via Tomba saranno rimossi per consentire il passaggio del percorso pedonale: nel corso del prossimo inverno l’abbattimento verrà compensato con una piantumazione nell’area di verde pubblico situata nei pressi della celletta.

Con l’occasione, la ditta incaricata eseguirà per conto dell’Amministrazione comunale anche un intervento di ammodernamento della rete fognaria lungo via Tomba, richiesto dal gestore Hera per il miglioramento della qualità ambientale degli scarichi fognari. I residenti dal civico 324 al 470, già preventivamente informati, dovranno provvedere alla separazione delle acque nere da quelle bianche all’interno delle rispettive proprietà, affinché i relativi reflui possano correttamente confluire nella nuova rete fognaria realizzata dal Comune, che si assume il costo del collettamento.