(Sesto Potere) – Santarcangelo – 23 maggio 2022 – La Biblioteca Comunale Antonio Baldini entra nel circuito delle “Biblioteche della legalità”: la firma del patto di rete si è tenuta proprio questa mattina in occasione della Giornata della legalità e del 30° anniversario della strage di Capaci (23 maggio 1992).

Fondazione Culture Santarcangelo – in qualità di soggetto capofila, con il coordinamento della biblioteca Baldini – Amministrazione comunale, scuola media Franchini, cooperativa Millepiedi, associazione culturale Fermenta e compagnia Teatro Patalò hanno dato avvio a una collaborazione che ha l’obiettivo di promuovere i valori della giustizia e della responsabilità civica nei confronti delle giovani generazioni attraverso la diffusione della lettura.

Questi obiettivi si declinano in due attività principali: la prima è la “biblioteca viaggiante” e prevede che i membri della rete portino sul territorio i libri, una collezione ragionata di oltre 300 volumi che comprendono albi illustrati, narrativa, saggistica e graphic novel. La seconda riguarda un’attività di formazione continua degli adulti, che dovranno essere preparati sui temi di legalità, della giustizia e capaci di discutere con i ragazzi e le ragazze dei contenuti che troveranno nei volumi messi a disposizione dalla biblioteca.

“La legalità è uno dei principi guida per le politiche di questa Amministrazione comunale – dichiara la vice sindaca e assessora alla Cultura, Pamela Fussi – messa in pratica con numerose iniziative divulgative e azioni concrete. Dall’adesione all’Osservatorio provinciale sulla criminalità organizzata e alla Rete regionale per l’integrità e la trasparenza fino alla sottoscrizione con le organizzazioni sindacali del Protocollo d’intesa per la qualità, la legalità e la tutela dei lavoratori negli appalti dei lavori pubblici del Comune, passando per l’assegnazione del bene confiscato alla criminalità organizzata, in questi anni ci siamo impegnati nella convinzione che un giusto mix tra azioni amministrative e iniziative culturali sia il miglior antidoto contro le mafie. In questo caso – conclude la vice sindaca – abbiamo deciso di promuovere il tema della legalità, che significa anche giustizia e uguaglianza, con un’azione che coinvolge enti e associazioni a contatto diretto con i ragazzi e le famiglie, che operano non solo nel campo della cultura, ma anche in ambito scolastico e sociale”.

Sempre in occasione del 30° anniversario della strage di Capaci, sarà pubblicato alle ore 17,57 di oggi sui canali social dell’Amministrazione comunale il video con cui la sindaca Alice Parma ha voluto aderire all’iniziativa simbolica lanciata dal presidente dell’Anci, Antonio Decaro, che ha invitato i sindaci a “unirsi nel ricordo ritrovandosi virtualmente insieme per un minuto di raccoglimento accompagnato dalle note del Silenzio, indossando la fascia tricolore, simbolo dell’unità nazionale e dei valori costituzionali”.