(sesto Potere) – Santarcangelo – 12 febbraio 2022 – È iniziata da qualche settimana l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte del Comando di Polizia locale Valmarecchia nei pressi degli istituti scolastici.

I controlli, che rientrano nell’ambito del protocollo d’intesa “Scuole sicure” sottoscritto fra Prefettura di Rimini e Amministrazione comunale di Santarcangelo, hanno permesso di svolgere un’attività di vigilanza nei pressi dell’istituto superiore Einaudi-Molari di via Orsini, della scuola media Franchini e della succursale Saffi di via Galilei. Quattro le pattuglie impegnate al momento nel progetto, per un totale di 12 ore di attività di controllo e prevenzione che proseguirà fino al termine dell’anno scolastico 2021/2022 con ulteriori servizi mirati.

Nel frattempo proseguono anche i controlli della Polizia locale in via Ugo Bassi per il rispetto del divieto di transito degli autocarri. Sei i verbali elevati a carico di conducenti alla guida di autocarri in violazione alle norme della segnaletica e del Codice della Strada.

Infine, nella mattinata di ieri, nel corso di un controllo della circolazione stradale nel Comune di Poggio Torriana, gli agenti della Polizia locale hanno fermato un’autovettura risultata senza assicurazione. Poiché durante i controlli è anche emerso che il conducente era privo di patente di guida, gli agenti l’hanno sanzionato per guida senza patente (5.100 euro) e circolazione con veicolo non assicurato (866 euro). L’autovettura è stata inoltre posta sotto sequestro ai fini della confisca.

“Il progetto ‘Scuole sicure’ – commenta l’assessore alle Politiche per la sicurezza del Comune di Santarcangelo, Filippo Sacchetti – dà continuità all’attività di presidio nei luoghi di aggregazione giovanile dopo l’aumento, nel periodo estivo, dei controlli presso i luoghi più sensibili del capoluogo e delle frazioni. La sicurezza dei ragazzi, questione prioritaria per questa Amministrazione comunale, passa dall’attività di prevenzione e dalle diverse forme di collaborazione tra istituzioni che possono svilupparsi a partire dai luoghi scolastici”, conclude l’assessore Sacchett