(Sesto Potere) – Santarcangelo – 26 ottobre 2021 – Dopo la pausa forzata a causa della pandemia nel 2020, le iniziative per la Giornata dell’unità nazionale e festa delle forze armate (IV Novembre) tornano con due momenti per ricordare la conclusione del primo conflitto mondiale e i caduti di tutte le guerre.

Giovedì 28 ottobre in Consiglio comunale è in programma il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite ignoto, iniziativa di alto valore simbolico promossa dal Gruppo Medaglie d’oro al valor militare d’Italia in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) e l’Unione Nazionale Mutilati per Servizio (Unms). L’atto – già approvato da numerose città italiane – intende ricordare il centenario della legge approvata dal Parlamento il 4 agosto 1921 per la “Sepoltura della salma di un soldato ignoto” presso l’Altare della Patria, in ricordo degli oltre 650.000 militari italiani caduti nel primo conflitto mondiale, poi attuata il 4 novembre dello stesso anno.

Municipio Santarcangelo

Sarà possibile seguire il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite ignoto, nell’ambito dei lavori del Consiglio comunale, a partire dalle ore 19 di giovedì 28 ottobre in diretta streaming sul sito https://santarcangelo.civicam.it/.

Si svolgeranno invece domenica 7 novembre le celebrazioni istituzionali per la Giornata dell’unità nazionale e festa delle forze armate, che saranno nuovamente accompagnate dalla banda musicale cittadina “Serino Giorgetti”.

Il ritrovo delle autorità è previsto alle ore 9,15 sotto il loggiato della Chiesa del Suffragio. Alle ore 9,30 la messa per i Caduti di tutte le guerre, poi alle 10,30 circa il via al corteo, che percorrerà le vie del centro fermandosi al monumento dei Caduti in piazza Ganganelli per la deposizione di una corona d’alloro. Il percorso del corteo si concluderà sotto loggiato del Municipio, dove saranno deposte le corone d’alloro alla lapide ai Caduti civili di guerra e a quella ai Caduti per la libertà e il progresso.

A conclusione della cerimonia, sempre sotto il porticato del Comune, avrà luogo l’intitolazione della sede delle associazioni combattentistiche e dell’Anpi a Werter Paesini e Serino Baldazzi, con l’intervento della sindaca Alice Parma, dei rappresentanti delle associazioni e degli eredi. In caso di maltempo, il corteo si fermerà sotto il loggiato del Municipio.