Sanità Privata, si rinnova il direttivo Aiop Bologna

0
292

(Sesto Potere) – Bologna – 4 marzo – Rinnovato il direttivo provinciale AIOP-Associazione Italiana Ospedalità Privata Bologna con la riconferma alla presidenza dell’imprenditore bolognese dott. Averardo Orta, nella foto in alto, già vicepresidente di AIOP Emilia- Romagna. Un momento di grande emergenza sanitaria quello che sta vivendo la Sanità Privata ma anche di forte coesione con la quale i 13 ospedali bolognesi continuano a lavorare in prima linea insieme al comparto di Sanità Pubblica.

Nel direttivo provinciale, al fianco dell’imprenditore Averardo Orta, che viene riconfermato per il 4° mandato consecutivo troviamo il dott. Luigi Gallina dell’Ospedale Privato Accreditato Prof. Nobili G.H.C., il dott. Franco Neri dell’Ospedale Privato Accreditato Villa Baruzziana e il dott. Marco Centenari degli Ospedali Privati Accreditati Villa Erbosa e Villa Chiara G.S.D. Il mandato appena avviato si concluderà nel 2023.

Mi accingo con emozione e riconoscenza a intraprendere il quarto mandato come presidente AIOP della provincia di Bologna – spiega il presidente dott. Averardo Orta  – con la convinzione che nel futuro l’integrazione fra le nostre strutture e quelle pubbliche sarà molto più profonda e virtuosa di quanto lo sia oggi. La terribile pandemia che stiamo affrontando insieme ci ha messo spietatamente alla prova ma abbiamo resistito e siamo cresciuti e già ora possiamo intravedere in futuro un sistema sanitario regionale ulteriormente potenziato e in grado di soddisfare le più complesse esigenze di salute dei nostri cittadini”.

Il Comparto rappresentato da AIOP Bologna presenta performance di rispetto, come indicano i dati del Bilancio Sociale 20191.400 posti letto3000 collaboratori e oltre 40.000 pazienti serviti in regime di ricovero ogni anno. Ammonta a 230 milioni di euro il valore della produzione, aggregato, con una parte di investimenti orientati al mantenimento al miglioramento delle strutture stesse: 12,5 milioni di euro investiti.

All’AIOP di Bologna aderiscono 13 ospedali che oltre a dare pieno sostegno alla Sanità Pubblica nella gestione della pandemia offrono  una gamma di prestazioni portanti quali cardiochirurgia, dialisi, lungodegenza, riabilitazione, ortopedia.