(Sesto Potere) – San Mauro – 15 maggio- Un nuovo lungomare. Più bello, funzionale, sostenibile, a partire dalla mobilità. Grazie a un intervento di riqualificazione che va a beneficio dell’intera comunità cittadina, oltre che dei turisti.

È stato inaugurato oggi a San Mauro Mare (FC) il rinnovato waterfront, il “fronte mare” della località balneare, dopo la conclusione del primo stralcio dei lavori.

Uno degli interventi previsti nel maxipiano per la riqualificazione della Costa emiliano-romagnola, sostenuto da un finanziamento della Regione di 32 milioni di eurodieci interventi, in altrettanti Comuni della Riviera, di cui due in provincia di Forlì-Cesena – a Cesenatico e appunto a San Mauro – per un contributo regionale complessivo di 5 milioni 800mila euro.

Al taglio del nastro, tra gli altri, il presidente della Regione e la sindaca di San Mauro Pascoli.

Il presidente della Regione ha ricordato come l’intervento rientri in un più ampio programma di rigenerazione e riqualificazione sostenuto dalla Regione a beneficio di tutta la Riviera emiliano-romagnola e di un settore importante per l’economia emiliano-romagnola come quello turistico.

L’intervento di San Mauro Mare

Totale demolizione della strada con l’allargamento del marciapiede e la realizzazione della pista ciclabile al fine di migliorare i percorsi ciclo pedonali con asfalti colorati, aree verdi e l’utilizzo di nuovi materiali come il calcestruzzo architettonico. Un nuovo arredo urbano e un nuovo sistema di illuminazione a led. Il rifacimento di piazza Cesare Battisti per dare più spazio ai pedoni. La riqualificazione del sistema idrico e di distribuzione del gas in alcune strade dell’area turistica.

Quello in corso a San Mauro Mare, frazione di San Mauro Pascoli, è un importante intervento di riqualificazione del valore di 2 milioni 800mila euro, di cui 1 milione 818 mila euro stanziati dalla Regione Emilia-Romagna.

Tra i lavori previsti con il secondo stralcio, l’appalto del progetto esecutivo della nuova arena di San Mauro Mare, un nuovo centro turistico per l’ufficio d’accoglienza turisti e una nuova sala per incontri.