Salvataggio Ferrarini: Intesa, Unicredit e Bonterre presentano proposta

0
566
tribunale di Reggio Emilia

(Sesto Potere) – Bologna – 17 agosto 2020 – Nuova proposta di concordato presentata al tribunale di Reggio Emilia da Intesa Sanpaolo e Unicredit per il salvataggio e il rilancio della Ferrarini insieme a partner industriali come il Gruppo Bonterre (la holding che aderisce a Legacoop e controlla Grandi Salumifici Italiani e Parmareggio, realtà di riferimento del mercato italiano ed europeo dei salumi di qualità), O.P.A.S. (la più grande organizzazione di prodotto tra allevatori di suini in Italia) e HP s.r.l. (società attiva nel sostegno e nell’innovazione dell’agrifood).

tribunale di Reggio Emilia

La proposta è accolta positivamente da Coldiretti che in una nota afferma: “Bene il salvataggio di una importante realtà agroalimentare nazionale per valorizzare i prodotti 100% Made in Italy dalla stalla alla tavola. Per l’Italia il rilancio della Ferrarini rappresenta una grande occasione di valorizzare l’intera filiera produttiva”.

Sul piatto c’è anche un’altra proposta di concordato, quella del gruppo Pini di Sondrio, da tempo interlocutore privilegiato della famiglia Ferrarini, che a sua volta ha già annunciato che entro i tempi previsti dal Tribunale – la scadenza è settembre – verrà presentata una nuova   proposta di concordato per superare il problema dell’esposizione debitoria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here