Sagome davanti alla sede Pd della Romagna, Forza Nuova: “bimbi tolti a famiglie dati ai gay”

(Sesto Potere) – Cesena – 8 luglio 2019 – Militanti  del dipartimento femminile di Forza Nuova, associazione  Evita Perón,  questa notte, in molte città italiane (Bibbiano, Moncalieri, Torino, Cesena, Abano Terme, Baricella, Casal Maggiore, Bologna, Ferrara, Quarto Inferiore, Ravenna, Camerlona, Como, Milano, Cantù, Garbagnate, Prato, La Spezia, Crevalcore , San Bonifacio e Bergamo) hanno simbolicamente chiuso le entrate delle sedi PD e di alcune delle associazioni coinvolte nelle indagini della magistratura denominata “Angeli e demoni”.

sagome in sede pd cesena

Gli attivisti della formazione politica di destra hanno affisso sagome di bambini e alcuni volantini che riportano il messaggio: “quelli del RestiamoUmani strappano i bambini alle loro famiglie, li plagiano e li vendono ad amici e coppie omosessuali…”

L’atto è stato rivendicato con un post sulla pagina Facebook dell’Associazione Evita Peron intitolato: “Il silenzio degli innocenti” e con tanto di foto del gesto. 

“Angeli e demoni” è stata denominata l’operazione delle forze dell’ordine che ha portato all’arresto di 16 persone tra cui il sindaco, la responsabile dei servizi sociali ed altri professionisti, a  Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia.

iniziativa Forza Nuova a bibbiano

“Dove sono vari Lerner, Berizzi, Parenzo, Boldrini, Saviano, gli arcobaleno, le femministe, i loro flashmob per la libertà, i loro slogan ‘giustizia per…’, e il loro carissimo antifascismo? Non ci sono stati, non ci sono e non ci saranno, del resto questi bambini e le loro famiglie non sono sedicenti immigrati che sbarcano a Lampedusa, non sono vittime dei fascisti, non meritano, quindi, prime pagine, non meritano giustizia, non meritano il loro disgustoso interesse.  L’unica pena certa per chi tocca i bambini? Marcire in carcere senza sconti.”: il messaggio  finale dell’associazione  Evita Perón dopo un’analisi della nota vicenda e un duro atto d’accusa contro il Pd e le politiche sociali e migratorie della sinistra.

Un’eclatante iniziativa politica che è stata commentata così dal deputato forlivese del Pd, Marco Di Maio: “Trovo inquietante e assolutamente oltraggioso quanto successo ieri notte nella sede del

marco di maio

Partito Democratico di Cesena di viale Bovio, così come in altre sedi in regione, oggetto di un vile attacco da parte del presunto dipartimento femminile di Forza Nuova”.

“Ogni atto di questo genere va assolutamente condannato, a prescindere dal partito politico oggetto dell’attacco”  afferma Marco Di Maio. “Gettare benzina sul fuoco delle polemiche usando i bambini sostenendo sostenere che verrebbero tolti alle famiglie per affidarli a coppie omosessuali , è a dir poco una vergogna. Solidarietà agli amici di Cesena che sono certo non si faranno intimidire da simili gesti. Mi auguro che le istituzioni tutte, mettano da parte le appartenenze e reagiscano fermamente contro queste azioni” conclude il parlamentare romagnolo  del Pd.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *