(Sesto Potere) – Forlì – 21 febbraio 2022 – Continuano gli incontri con gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori nell’ambito del progetto “Orientamento alle professioni” proposto dal Rotary Club Forlì. Soci del sodalizio e non solo, professionisti ed esperti di vari settori, si recano secondo un calendario prestabilito presso vari istituti scolastici per dialogare con gli studenti e illustrare aspetti e sbocchi lavorativi legati alle diverse professioni.

E così anche nei sabati scorsi, nel rispetto delle norme di sicurezza anticovid, si sono svolti incontri al Liceo Classico “Morgagni” e al Liceo Scientifico “Paulucci de Calboli” dove erano presenti, oltre agli studenti e ai relatori, anche gli insegnanti referenti del progetto e i dirigenti scolastici.

Incontro al Liceo Classico

Al Liceo Classico si è parlato di medicina insieme ad Andrea Borini, Elena Vetri e Filippo Flamigni (Rotaract), e di giornalismo e comunicazione insieme ad Alessandro Rondoni e a Stefano Peverati (Rotaract). Erano presenti la prof.ssa Barbara Abbondanza, il dirigente scolastico, Marco Lega, il presidente del Rotary Club Forlì, Pierluigi Ranieri, la coordinatrice del progetto, Stefania Leoni.

Al Liceo Scientifico l’iter universitario di Medicina è stato al centro dell’incontro che si è svolto con Giorgio Ercolani e Filippo Flamigni. All’appuntamento, dove era invitato pure Fabio Grandi per parlare di Ingegneria biomedica, erano presenti il dirigente scolastico, Susi Olivetti, e gli insegnanti delle classi coinvolte, oltre a Maria Michea.

Nei giorni scorsi, inoltre, allo Scientifico e all’Itt “Marconi” si è svolto un altro incontro con Stefano Ravagli, che è intervenuto sulle certificazioni e le saldature degli acciai, Mario Fedriga e Michelangelo Casadei, che hanno illustrato “Ingegneria, innovazione, design”, e Alberto Zambianchi che ha parlato di economia del territorio. Altri appuntamenti nelle scorse settimane hanno interessato l’Istituto “Ruffilli”.

Oltre agli incontri nelle scuole continuano le conviviali in presenza dei soci del Rotary Club Forlì, che si ritrovano presso il Circolo dell’Aurora a Palazzo Albicini in corso Garibaldi 80, dove nei giorni scorsi Alberto Minelli, membro del sodalizio e amministratore unico di R&D Moto, è intervenuto su “L’auto elettrica”.

Incontro al Liceo Scientifico

Recentemente, in occasione della IX Giornata Nazionale per la Prevenzione dello spreco alimentare, il socio Gianluca Bagnara, membro della Commissione Fao, ha parlato di “Agricoltura, alimentazione e dinamiche internazionali” e nelle scorse settimane, sempre a Palazzo Albicini, è stato ospite del Rotary anche Gianfranco Brunelli, coordinatore delle “grandi mostre” ai Musei San Domenico promosse dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, che ha presentato la prossima rassegna intitolata “Maddalena. Il mistero e l’immagine”. 

Giovedì 3 marzo alle ore 20, inoltre, a Casa Spadoni a Faenza è in programma l’interclub del Rotary Club Forlì e del Rotary Club Faenza dove saranno relatori Davide Servadei, presidente regionale di Confartigianato, e Alberto Zambianchi, presidente di Unioncamere Emilia-Romagna che interverranno su “Economia locale e Covid – dove va l’economia Emiliano-Romagnola”.

Fra i vari service rotariani continua anche quello presso la Mensa della Caritas, mentre il Gruppo Consorti del sodalizio forlivese ha consegnato in Municipio, all’assessore alle Pari Opportunità Andrea Cintorino, il ricavato della vendita dei ciclamini rossi, avvenuta il 25 novembre scorso in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che è stato devoluto alla Casa Rifugio del Centro Donna.