(Sesto Potere) – Roncofreddo (FC)  – 19 novembre 2022 – Grande entusiasmo per la XXI edizione della Piccola Fiera d’autunno di Roncofreddo (FC)  che si terrà nei giorni sabato 26 e domenica 27 novembre. Dopo tre mesi di lavoro Pro Loco Malatesta, Comitato e Amministrazione Comunale sono pronti a svelare l’intenso programma enogastronomico e ricreativo.

Tantissime le osterie nell’anello del centro storico con squisite e particolari prelibatezze, dalla zuppa di cipolla gratinata al fossa ai funghi fritti, dalle cantarelle all’olio nuovo alle tagliatelle e ai passatelli in brodo, dalla prelibata trippa, alla salsiccia con le olive, dal baccalà con le patate alla polenta con farina di mais ai grani antichi  ma anche uno stand gluten free e un’ attenzione per i vegetariani fino ad arrivare al famoso caffettone dalla segretissima ricetta che nella stagione invernale scalda corpo e cuore.

Completano il menù le tradizionali piadine farcite,  dolcetti tipici e tantissime altre ghiottonerie sia salate che dolci. I piatti proposti non potranno costare più di € 7.00 per dare la possibilità agli avventori di degustare  più golosità possibili, e le stoviglie saranno tutte ecocompostabili.

Dalle ore 12 di sabato 26 novembre alle ore 20 di domenica 27 novembre girare per il centro storico di Roncofreddo sarà uno stimolo per  ogni senso: vista, udito, tatto, olfatto, gusto, tra buon cibo, colori, sapori, giochi interattivi, mostre e sorprese in ogni angolo del paese.

Confermata l’importante e prestigiosa collaborazione con Slow Food di Cesena che sabato 26 presso il Teatrino parrocchiale terrà due richiestissimi appuntamenti: il primo,un laboratorio sensoriale dedicato ai bambini dai 5 ai 10 anni,  il secondo alle ore 18.30  per gli adulti con una degustazione guidata dei prodotti slow food delle eccellenze locali come formaggi, miele olio e cioccolata. (solo su prenotazione)

Particolarmente interessante l’angolo dei produttori della Piccola Fiera d’autunno: eccellenza e qualità, con miele,marmellate, composte,  pane, olio, vino, formaggio, zafferano e alcune particolari prelibatezze con le migliori aziende agricole del territorio e non solo,  con prodotti slow food e biologici per la gioia dei cultori della buona  tavola.

Non solo buon cibo ma anche tanta allegria con la  musica itinerante della Banda Vinaccia un simpatico trio con le  musiche allegre delle festa (sabato 14.30-19.00)  ma anche   i colorati e chiassosi  Sgombiè ad Zivitela (sabato dalle ore 20.00)  . Domenica dall’ora di pranzo  a tardo pomeriggio le strade saranno più vivaci grazie alle musiche popolari del  Duo Tocosiniti  formato da Ana Maria Pérez Fernandez, violino, nykelharpa e trombone, e Ando Fabbri alla fisarmonica, mentre  la  Power  Marching Band di Bertinoro sarà una gioia per gli occhi e per le orecchie , colore e brio, come una fiera richiede. Sempre la domenica alle ore 12.00  sotto i portici ci  saranno invece GliAltri  un  gruppo composto da musicisti, persone diversamente abili e dai loro educatori ( domenica ore 12.00)

Una attenzione particolare anche per i bambini e le famiglie infatti sabato pomeriggio per le vie della festa sarà presente  l’artista di strada Seline con le sue magie itineranti mentre domenica nella Piazzetta Pio Cantoni ci sarà il Teatro Lunatico con lo strampalato Leo Magic Show con un doppio appuntamento ore 14.45 e ore 16.00 con  magie, i trucchi, le gag e coinvolgimento del pubblico.  

Alla fiera si potrà giocare con  meravigliosi giochi di una volta di Nonno Banter 57 o divertirsi all’angolo della vecchia fattoria allestita in via Da Vernano, con tanti animali da vedere e da ammirare con dolcezza.

Anche le  mostre proposte saranno molto interessanti a partire da “Nel segno di Gianfranco Zavalloni”  a cui è dedicata questa edizione,  la cui illustrazione della mano è il simbolo da sempre della festa, con l’esposizione delle tele stampate a mano dall’antica stamperia  Pascucci veri e propri capolavori artigianali,  ampliata con i disegni e gli elaborati  dei ragazzi e delle ragazze della scuola primaria del capoluogo  grazie alla sinergia con l’istituto comprensivo Sogliano al Rubicone e Amministrazione Comunale.

Sempre al Palazzo della Rocca una mostra per grandi e piccoli dal titolo “Opticalmente” a cura di Finalmente Scienza un percorso interattivo capace di coinvolgere l’intera famiglia. Due le mostre di pittura quella di Romano Buratti allestita nella Sala del Consiglio e quella Davide Gobbi e Olena Solodiuk dal titolo “ad ognuno il sogno suo”.  Immancabile l’esposizione delle lame d’autore e l’allestimento dei bambini della scuola materna Giovanni XXIII dal titolo “RaccogliaAMO l’autunno” mentre  domenica delle moto d’epoca saranno una gioia per gli occhi.

Tra un prelibato piatto, l’ascolto della musica e la visita delle mostre sarà possibile anche recarsi  al museo del fronte , a quello di arte sacra, alla Chiesina dei Trotti, alla Chiesa di San Biagio e godere del selezionato mercatino Handmade.

Attiva anche l’area camper in Via provinciale Cento a un chilometro dalla festa

Queste le parole degli organizzatori: ”Questa XXI edizione segna la rinascita della nostra fiera; il segno distintivo della qualità è ancora più evidente con il coinvolgimento di tutte le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, siamo contenti di avere dedicato il doveroso  spazio a Gianfranco Zavalloni nel decennale della sua morte perché la nostra fiera è il frutto di tanti suoi insegnamenti. Un lavoro corale molto sentito in tutto il paese che consolida i rapporti e tiene vive le tradizioni.”

All’ingresso – ad offerta libera- verrà data la tovaglietta/mappa per districarsi tra le tante proposte. Per info pagina facebook Piccola fiera d’autunno