(Sesto Potere) – Forlimpopoli – 22 novembre 2022 – La riqualificazione non solo come strumento per rigenerare gli spazi urbani, ma anche per aumentare la percezione di sicurezza: se ne parlerà oggi pomeriggio alle ore 18,30, nella sala del consiglio comunale, nell’incontro “Forlimpopoli SiCura se Bella”.

Si tratta del secondo appuntamento di “Forlimpopoli SiCura”, ciclo di incontri organizzato da Comune di Forlimpopoli in collaborazione con l’Associazione Barcobaleno e Coordinamento provinciale Libera Forlì-Cesena. L’iniziativa s’inserisce nell’ambito di un più ampio progetto di riqualificazione urbana della città artusiana, reso possibile grazie a un finanziamento della Regione Emilia – Romagna.

Ormai è assodato: il degrado fisico dei luoghi alimenta anche il degrado civico e sociale, con episodi anche di microcriminalità e abbandono, e acuisce il senso di insicurezza. Dunque, intervenire sulla qualità degli spazi urbani, renderli più piacevoli, vivibili, accoglienti, significa anche incidere sul tema della sicurezza urbana, un bene comune, che è necessario produrre “insieme”, con la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti, dalle istituzioni ai cittadini.

Questo il punto di partenza del confronto di oggi pomeriggio, a cui la cittadinanza è invitata.

In scaletta gli interventi della responsabile del settore Urbanistica e Rigenerazione Urbana del Comune di Forlimpopoli arch. Raffaella Mazzotti, dell’arch. Marcella Isola della Regione Emilia Romagna – Area Rigenerazione urbana e politiche abitative e del prof. Luigi Impieri, storico dell’arte e artista, autore del libro ‘Frantumi’.

In particolare, Raffaella Mazzotti illustrerà i numerosi interventi di rigenerazione urbana compiuti in questi anni a Forlimpopoli.

Marcella Isola spiegherà come la Regione si muove in questo contesto, parlando anche degli usi temporanei di luoghi e spazi cittadini.

Infine, Luigi Impieri racconterà le esperienze di riqualificazione sviluppate attraverso interventi artistici e progetti collettivi.

La cittadinanza è invitata a partecipare.