Rimini, spaccio al parco giochi di Rivazzurra: un arresto e una denuncia

0
144

(Sesto Potere) – Rimini – 29 luglio 2021 – Nella serata di ieri 28 luglio, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Rimini hanno tratto in arresto in flagranza un 21enne tunisino e ne hanno denunciato un altro di 24 anni per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Il parco giochi di Rivazzurra come luogo di spaccio

Nel corso di un servizio di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti effettuato nella zona di Rivazzurra, i poliziotti della Sezione Antidroga hanno concentrato la loro attenzione sul parco giochi sito nei pressi del bagno 128. Attirati da un capannello di quattro ragazzi fermi nella zona meno illuminata del parco, hanno proceduto al loro controllo, all’esito del quale il ventunenne tunisino – particolarmente nervoso ed insofferente – è stato trovato in possesso di un involucro di cocaina del peso di 5.43 g, di un pezzo di hashish del peso 51.83 g e di un coltello a serramanico.

Condotto in Questura, su disposizione del P.M. di turno è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo, all’esito del quale l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare del divieto di dimora in provincia di Rimini.

Nell’ambito del medesimo servizio, è stato altresì denunciato un 24enne tunisino con precedenti di polizia per reati inerenti il T.U. Immigrazione e falsa attestazione o dichiarazione ad un p.u. sulla propria identità, il quale, oltre ad aver declinato false generalità, è stato trovato in possesso di un pezzo di 23.21 g di hashish.