Rimini, polizia arresta straniero per spaccio di marijuana e coca

0
200

(Sesto Potere) – Rimini – 21 gennaio 2021 – La Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un giovane cittadino di nazionalità albanese, irregolarmente presente sul territorio nazionale, per possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, denunciandolo anche per resistenza a Pubblico Ufficiale. In particolare, verso le ore 14:30 del 18 gennaio, transitando in via Marecchiese, intersezione via Pennabilli, un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Rimini notava due ragazzi che stazionavano al margine della carreggiata, decidendo così di fermarsi per controllarne meglio il comportamento.

Dopo alcuni minuti, uno dei due giovani, successivamente identificato per un 22enne di origine albanese, porgeva la mano contenente due bustine in plastica con all’interno della sostanza vegetale, in direzione dell’altro, che, una volta ricevuta la sostanza, saliva immediatamente a bordo di un’autovettura che, a questo punto, veniva subito seguita e fermata dai poliziotti.

Il conducente del veicolo, anche questi un giovane albanese di 25 anni, si mostrava immediatamente sofferente al controllo ed agitato, tremando vistosamente, tanto che gli agenti decidevano di sottoporlo a perquisizione.

Nel corso di questa, all’interno del borsello, custodito nel bracciolo posto fra i due sedili anteriori, venivano rinvenute e sequestrate le due bustine in plastica contenente 11 gr di sostanza stupefacente di tipo Marijuana.

Sul posto veniva anche fermato il venditore, che da più approfonditi accertamenti è risultato essere già stato arrestato più volte dalla Polizia di Stato, sempre per la medesima tipologia di reato, motivo per il quale risulta tuttora sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P.G.

Una volta arrivati a casa del giovane albanese per effettuare una perquisizione domiciliare, giunti in prossimità della porta d’ingresso, il giovane tentava di darsi alla fuga scavalcando la recinzione posteriore della casa e, continuando a correre, oltrepassava altre proprietà.   Veniva immediatamente inseguito dai poliziotti, che, con non poca difficoltà e costretti a scavalcare un paio di recinzioni, delimitate da filo spinato, riuscivano a circondarlo a circa duecento metri dalla sua abitazione. In tale circostanza l’uomo, vistosi braccato, nell’estremo tentativo di scappare, spintonava uno dei due poliziotti, venendo però bloccato e ricondotto verso casa al fine di procedere in sua presenza alla perquisizione.

Dalla perquisizione del garage, all’interno di una scarpa da ginnastica, veniva trovato un “bilancino” di precisione ed un involucro, avvolto da cellophane, contenente sostanza stupefacente del tipo “Cocaina”, del peso di 37,70 grammi. Il giovane è stato processato con rito direttissimo.  Al giovane 25enne, acquirente della sostanza stupefacente, è stata ritirata la patente di guida ed è stata inoltrata a suo carico una segnalazione come assuntore di sostanza stupefacente alla locale Prefettura.