Rimini, immigrato ruba carta di credito e va a comprare sigarette: arrestato e a piede libero

0
120

(Sesto Potere) – Rimini – 2 settembre 2021 – L’altra sera gli agenti di una Volante della Questura di Rimini sono intervenuti presso una tabaccheria di via Parisano poiché era stata segnalata la presenza di un soggetto che dopo essere entrato nell’attività e aver richiesto l’acquisto di una stecca di sigarette, esibiva una carta di credito pensando che la transazione potesse essere effettuata senza alcun pin.

Alla richiesta del titolare di inserire il codice pin, l’uomo, irritato, ha ripreso la carta allontanandosi in tutta fretta.

Gli agenti della polizia intervenuti, dopo aver acquisito dettagliate descrizioni dell’individuo, si mettevano subito alla ricerca del soggetto, intercettandolo all’interno di un Minimarket, sito nelle vicinanze, intento ad effettuare acquisti di generi alimentari.

L’uomo, poi identificato in un 26enne originario del Marocco, irregolare sul territorio e senza fissa dimora, alla vista degli agenti, da subito appariva insofferente ed alla richiesta dei documenti si dimostrava tutt’altro che collaborativo, cercando di guadagnare la fuga.  Subito fermato dai poliziotti, li colpiva con calci, testate e gomitate allo stomaco.

Accompagnato negli uffici della Questura per gli accertamenti, nel suo borsello è stata rinvenuta una carta di credito intestata ad una terza persona, risultata poi rubata poche ore prima in viale Giovanni XXIII.

L’uomo pertanto è stato arrestato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e indagato, in stato di libertà, per ricettazione e indebito utilizzo di carta di credito.