Rimini, droga e degrado: bilancio controlli della polizia

0
179

(Sesto Potere) – Rimini – 11 febbraio 2020 – Proseguono, da parte della Polizia di Stato, i controlli, disposti dal Questore di Rimini, Dr. Francesco De Cicco, finalizzati a prevenire e a contrastare fenomeni di degrado urbano, reati contro la persona ed il patrimonio, nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di tali servizi, coordinati dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura Commissario Capo Dr.ssa Marta Poeti, la Squadra Volanti di Rimini ha posto in essere mirati servizi di controllo del territorio deputati a contrastare tali fenomeni che, solo nell’ultima settimana hanno portato al sequestro di  53gr di marijuana, all’identificazione di 486 persone, al controllo di 135 veicoli, 20 tra esercizi commerciali e residence e 25 persone sottoposte a misure restrittive presso il proprio domicilio. In collaborazione con i cinofili della Polizia Locale, sono stati eseguiti controlli anche presso le Colonie abbandonate.

Tali servizi hanno poi permesso di denunciare 15 persone e di arrestare 2 giovani, le quali, pensando di agire indisturbate e approfittando dei tornelli di un supermercato aperti, dopo aver riempito il carrello di ogni genere alimentare e di prodotti per la cura della persona, per un totale di quasi 900 Euro, erano scappate dall’esercizio commerciale con lo stesso. La celerità degli operatori di Polizia ha permesso di bloccare le stesse mentre erano in fuga per ritornare al campo nomadi di via Islanda dove risiedono.

Tra gli interventi di maggior rilievo della settimana vi è sicuramente da annoverare quello che ha visto protagonista uno dei nostri poliziotti. Resosi conto che era arrivata alla sala operativa la segnalazione della volontà di suicidarsi di una donna espressa su facebook il poliziotto è subito andato a cercarla, l’ha trovata e rincuorata, scongiurando l’insano gesto.

Il personale delle volanti unitamente al cane Barack, in forza al Reparto cinofili di Bologna ha eseguito anche un’accurata attività di prevenzione e contrasto all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte di studenti di scuole superiori presso alcuni istituti scolastici del centro cittadino, oltre che nei parchi XXV Aprile, Maria Callas, Giovanni Paolo II e Fabbri, luoghi di ritrovo dei giovani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here