(Sesto Potere) – Rimini – 12 maggio 2022 – Si è tenuta nei giorni scorsi,  presso la Sala delle Bandiere della Prefettura di  Rimini, la cerimonia di consegna dei “brevetti”   ai neo insigniti delle Stelle al Merito del Lavoro concesse dal Presidente della Repubblica ai lavoratori che, per oltre venticinque anni, si sono particolarmente distinti per singolari meriti professionali.

Tra i nuovi Maestri del Lavoro sono quattro quelli della provincia di Rimini.

Maestri_del_lavoro ph © Manuel Migliorini / Adriapress / prefettura.it/rimini

Il Prefetto, alternativamente affiancato da Amministratori dei Comuni di residenza degli insigniti (il Sindaco di Misano Adriatico Fabrizio Piccioni, il Vice Sindaco di Santarcangelo di Romagna Pamela Fussi, l’Assessore di Rimini Francesco Bragagni e l’Assessore di San Leo Valentina Guerra) e alla presenza anche del Console Provinciale Federazione Nazionale Maestri del Lavoro Flavio Paci, ha quindi proceduto alla consegna dei brevetti ai   neo insigniti Maestri del Lavoro della Provincia di Rimini.

Nelle persone di: Maurizio Guidi (della Top automazioni s.r.l.), Paolo Maioli (Vici & C s.n.c.), Lucio Vincenzo Pruscino (Poste Italiane S.p.a.) e Massimo Quadrelli (Petroltecnica S.p.a.)

  Il Prefetto di  Rimini ha sottolineato l’importanza – soprattutto nell’attuale contesto socio economico, fortemente condizionato anche dalle note vicende belliche – di avere come riferimento coloro che con encomiabile dedizione e spirito di servizio hanno fatto del lavoro il loro impegno quotidiano, divenendo positivi modelli di insegnamento e di stimolo per le giovani generazioni, persone che hanno dedicato la loro vita al lavoro inteso anche come strumento di particolare elevazione morale e straordinario mezzo per il consolidamento della cultura diffusa della sicurezza.

Alla cerimonia hanno presenziato anche le Aziende da cui provengono i neo Maestri del Lavoro, attraverso un loro rappresentante e la Provincia di Rimini, con il Consigliere Barbara Di Natale in rappresentanza dell’Ente.