Rimini, completata attività di brillamento ordigni alla Cava “Monte del Ronco”

0
230

(Sesto Potere) – Rimini – 22 dicembre 2020 – Dal 9 al 17 dicembre scorsi, si sono svolte presso la Cava “Monte del Ronco”, nel comune di Poggio Torriana, le operazioni di brillamento di un consistente numero di residuati bellici (200 colpi d’artiglieria), di fabbricazione tedesca e risalenti alla seconda guerra mondiale, rinvenuti accidentalmente in un terreno di proprietà privata.

Le attività, di natura complessa per la tipologia degli ordigni e per le relative modalità di messa in sicurezza, sono state coordinate dalla Prefettura di Rimini, che allo scopo ha costituito un’apposita cabina di regia composta da rappresentanti degli Enti locali interessati, del Genio Ferrovieri dell’Esercito di Castel Maggiore (BO),reparto militare incaricato della bonifica, delle Forze dell’Ordine , della Croce Rossa e dei Vigili del Fuoco.

Le operazioni, eseguite da personale specializzato, pur svolgendosi in un’area isolata e non interessata da un significativo transito di persone e veicoli, né attraversata da reti di distribuzione di servizi, sono state effettuate in presenza di appositi dispositivi di vigilanza per impedire l’eventuale accesso al sito di persone non autorizzate e assicurare un pronto intervento in caso di emergenze derivanti dall’attività di brillamento. 

Poiché le attività di brillamento si sono protratte per circa una settimana, con possibilità di detonazioni udibili anche nei centri abitati circostanti, l’intervento è stato ampiamente annunciato alle comunità interessate sia attraverso le Amministrazioni locali che mediante comunicati mirati emessi dalla Prefettura e puntualmente ripresi dagli organi di informazione locale.