Rimini, blitz polizia nell’area sosta nomadi: un arresto per droga

0
363

(Sesto Potere) – Rimini – 27 giugno 2020 – Nella giornata di ieri, durante un’attività di controllo e monitoraggio del territorio, in particolare nei pressi dell’Ospedale cittadino, in un’area già conosciuta per la sosta di carovane di nomadi, le Volanti della Questura di Rimini, con l’ausilio di unità cinofile della Polizia di Stato e della Polizia Locale di Rimini, hanno controllato un’autovettura con a bordo due giovani.

Uno dei due, un cittadino albanese di 29 anni con precedenti di polizia per droga e immigrazione clandestina, risultato subito insofferente all’accertamento, assumeva un atteggiamento nervoso, tanto da spingere gli agenti ad approfondire il controllo anche con l’ausilio dei cani antidroga.

All’interno dell’autovettura vi erano numerosi fogli di carta stagnola, materiale usato per il confezionamento delle dosi di sostanze stupefacenti, nonché un involucro in cellophane termosaldato e della sostanza bianca sul cruscotto, tipo cocaina, che i due, in procinto all’utilizzo, al momento del controllo avevano disperso.

Dopo un’immediata perquisizione, estesa al veicolo, venivano rinvenuti alcuni grammi di eroina e di cocaina, oltre a numerose banconote di piccolo taglio, nonostante lo stesso cittadino albanese avesse dichiarato di essere disoccupato.

Tali circostanze hanno portato all’arresto del cittadino albanese per detenzione ai fini di spaccio della sostanza stupefacente ed alla segnalazione amministrativa, per detenzione a fini di consumo personale, dell’altro occupante dell’autovettura, un ragazzo italiano di 33 anni residente nel veneziano.

Nella mattinata odierna si è tenuta, presso gli uffici della Questura, in modalità videoconferenza, l’udienza di convalida dell’arresto, all’esito della quale lo straniero è stato scarcerato con obblighi di firma e di dimora a Venezia, città in cui risulta domiciliato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here