(Sesto Potere) – Cervia – 5 agosto – Grazie ai nuovo servizio porta a porta, partito nel 2020 nelle zone del forese e nel 2021 a Milano Marittima e ora esteso a tutto il territorio comunale, e soprattutto all’impegno e al senso civico di cittadini, turisti e attività, la percentuale di raccolta differenziata in questi ultimi mesi ha raggiunto ottimi risultati attestandosi mediamente sul 75% circa, in aumento di 15 punti percentuali rispetto all’anno scorso.

Inoltre, sono in corso di superamento le difficoltà iniziali legate alla fase di avvio di un progetto così complesso, che interessa la gestione dei rifiuti nella zona litoranea e turistica del Comune, grazie anche all’esperienza maturata l’anno scorso a Milano Marittima e al notevole dispiegamento di uomini e mezzi da parte di Hera e dei partner del Raggruppamento Temporaneo di Imprese (Ciclat e Formula): le squadre impegnate nei servizi di raccolta rifiuti sono costituite da circa 110 operatori e 65 mezzi di raccolta, a cui si aggiungono 25 operatori per i servizi di spazzamento.

massimo medri

Il porta a porta è integrale o misto, a seconda della zona interessata. Quello integrale riguarda tutti i tipi di rifiuti (indifferenziato, organico, carta/cartone, plastica/lattine e vetro) ed è stato attivato nella zona litorale, nell’area artigianale e in parte della Malva Nord, mentre il misto (che prevede la raccolta domiciliare in giorni e orari prestabiliti di indifferenziato e organico e la raccolta stradale di carta/cartone, plastica/lattine, vetro e sfalci/verde) interessa le zone residenziali di Cervia, Pinarella, Tagliata, Terme e la parte della Malva non ad integrale; anche il centro di Cervia è servito dal sistema misto, con in più la raccolta domiciliare del cartone solo per le attività.

<<Cervia è da sempre attenta alla qualità dei servizi, alla loro sostenibilità e al decoro cittadino. Questo nuovo sistema di raccolta, come previsto è stato esteso a tutto il territorio comunale per aumentare la quantità/qualità della raccolta differenziata e gli ottimi risultati ottenuti, oltretutto nei mesi estivi ci stanno dando ragione -afferma soddisfatto il sindaco Massimo Medri – Grazie alla collaborazione dei cittadini, turisti e attività siamo riusciti a superare di 5 punti l’obiettivo stabilito dal Piano Regionale dei Rifiuti e riusciremo a recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente. Differenziare correttamente i rifiuti non è semplicemente un obbligo di legge, ma rientra in quei comportamenti sostenibili che, se effettuati da tutti i cittadini, contribuiscono notevolmente alla qualità della vita delle nostre città, alla tutela della bellezza delle nostre campagne e alla valorizzazione del nostro territorio>>.