(Sesto Potere) – Riccione – 13 dicembre 2021 – I proventi delle sanzioni amministrative nel comune di Riccione saranno rinvestite in sicurezza.

l’ assessore alla Sicurezza, Elena Raffaelli

Lo ha deciso l’amministrazione comunale che ha approvato la delibera con la quale, sulla base della normativa in vigore, i proventi derivanti dalle sanzioni saranno reinvestiti con finalità connesse al potenziamento della sicurezza urbana e della sicurezza stradale oltre che dell’attività di controllo ed accertamento.

Nello schema di Bilancio di Previsione 2022-2024, i proventi dalle sanzioni sono stati fissati in complessivi 2.400.000 euro, l’amministrazione ha quindi deciso di suddividerli nelle varie voci relative alla sicurezza stradale e al controllo del territorio. 

“Investiremo quasi due milioni e mezzo per la sicurezza. E’ un dato fondamentale e fortemente voluto dall’amministrazione – ha detto l’assessore alla Sicurezza nei quartieri, Elena Raffaelli -. Le sanzioni amministrative non sono fatte per fare cassa, per avere avere liquidità nei Bilanci comunali, ma devono essere reinvestiti per rendere la nostra comunità più sicura e più conforme alle norme. Abbiamo anche deciso di partecipare al bando per l’ammissione ai finanziamenti del Ministero dell’Interno per i sistemi di videosorveglianza urbana. Riccione è già dotata di una rete efficiente di video sorveglianza, della quale si avvale sia la Polizia Locale che i carabinieri e polizia di Stato”.

“C’è stato di recente un caso di un ‘auto oggetto di truffa identificata attraverso le telecamere di Riccione e restituita al proprietario. Telecamere e targa System che si sono rivelati utili anche nell’arresto dei carabinieri del presunto ladro di martedì scorso. La nostra scelta è stata quindi quella di potenziare la sicurezza con investimenti finalizzati in materia stradale e di controllo del territorio”: conclude   l’assessore alla Sicurezza nei quartieri, Elena Raffaelli.