Riccione pianifica un agosto di vacanze sicure

0
111

(Sesto Potere) – Riccione – 30 luglio 2021 – Per il mese di agosto una specifica ordinanza del Questore metterà a sistema le Forze dell’ordine per la prevenzione e il controllo del territorio della Perla Verde, anche con l’apporto, sia pure limitato per ovvi motivi di competenze, della Polizia Locale di Riccione, degli operatori turistici e dei cittadini stessi.

Giuseppe Forlenza

E’ questo il convenuto in un incontro, informale e cordiale, avvenuto ieri in Prefettura. Un colloquio tra il sindaco di Riccione, Renata Tosi, il prefetto, Giuseppe Forlenza, il questore Francesco De Cicco, il comandante provinciale dei carabinieri, Mario La Mura e il comandante della Polizia Locale, Achille Zechini per quello che è stato uno scambio di idee e di progetti per il mese più intenso dell’estate 2021, agosto appunto.

L’Amministrazione di Riccione ha anche illustrato le varie iniziative messe in campo per garantire ed assicurare la serenità da tutti i punti di vista delle vacanze estive a quanti scelgono la Perla Verde: dall’ausilio delle guardie giurate, in spiaggia come in città, alla collocazione dei gazebo comunali per i tamponi rapidi.

Tra le misure elencate anche quelle prese, in un’ottica di grande collaborazione, dagli operatori turistici riccionesi come quella di dotarsi di steward per la sicurezza. 

renata tosi

“Come Amministrazione di Riccione abbiamo messo in campo tutto quello che era possibile fare – ha detto il sindaco di Riccione, Renata Tosi – e ho notato grande soddisfazione e apprezzamento per questo da parte del prefetto Forlenza. Il suo apprezzamento per le guardie giurate, per l’attenzione degli operatori e per le risorse impiegate dal Comune è stato un importante riconoscimento. Sono certa che Riccione ad agosto riceverà tutte le attenzioni con un’ordinanza che il questore emetterà per pianificare un impiego sistematico delle Forze dell’ordine con l’appoggio della Polizia Locale, dei cittadini ma anche degli operatori turistici della città”.

“Non serve ricordare che la sicurezza è anche una questione di percezione sia se essa è riferita alla salute del singolo sia se essa è relativa all’ordine pubblico. Le due cose vanno di concerto. Ecco, Riccione in entrambi i casi è una città sicura, perché la risposta delle istituzioni, dalla Prefettura e alla Questura, è stata organica e univoca. Un ringraziamento quindi alle Forze dell’Ordine e al prefetto per l’attenzione dimostrata e per il piacevole e disteso incontro di oggi”: ha concluso il sindaco di Riccione.