(Sesto Potere) – Riccione 9 febbraio 2022 – Rinnovati per il 2022 gli accordi con l’associazione Giacche Verdi e le Gev-Guardie ecologiche volontarie della provincia di Rimini a tutela dell’ambiente e del decoro cittadino. Una collaborazione con le due associazioni che passa attraverso il potenziamento della attività di sensibilizzazione alla cittadinanza sul rispetto delle norme, nonchè il controllo sul corretto conferimento dei rifiuti urbani da parte degli utenti.

Tra le funzioni previste in convenzione si contano la verbalizzazione delle infrazioni in materia di rifiuti nei casi previsti dai provvedimenti dirigenziali, controlli sull’attuazione delle norme da Regolamento comunale del verde urbano, controlli dei sacchetti contenenti rifiuti e del materiale ingombrante abbandonato, con particolare attenzione alle zone del territorio comunale dove avvengono con maggior frequenza abbandoni, verificando la effettiva compatibilità del rifiuto con la scelta del contenitore e procedendo all’accertamento dell’identità del colpevole/trasgressore per imporre la relativa sanzione in collaborazione con la Polizia Locale.

Ai volontari compete inoltre la vigilanza sia per il rispetto delle disposizioni impartite da ordinanze e regolamenti comunali che il controllo dell’ambiente sul torrente Marano, svolgendo un’attività di salvaguardia della fauna ittica.

L’associazione nazionale Giacche Verdi gruppo provinciale di Rimini che collabora con l’amministrazione dal 2020, ha svolto ad oggi 500 servizi a piedi, sempre a stretto contatto con la Polizia Locale, impiegando 2/3 persone a turno due volte a settimana. I controlli vengono effettuati sulle strade, parchi e aree sgambatura per cani, lungomari e area Marano ricorrendo, quando necessario, all’app Rifiutologo di Hera per segnalare interventi su rifiuti in stato di abbandono. Le Giacche verdi hanno effettuato 25 servizi di monitoraggio a cavallo in spiaggia e nei parchi.

Per le Gev (Guardie Ecologiche Volontarie) l’anno appena trascorso ha visto 75 interventi sul territorio comunale e 240 ore di presenza dei volontari impegnati in turni settimanali. Oltre al recepimento di segnalazioni, il corpo delle Guardie Ecologiche Volontarie, nonostante i periodi di fermo per la pandemia, ha svolto attività di monitoraggio davanti alle scuole per il rispetto delle norme anti – Covid.

“La collaborazione dei volontari Gev e Giacche Verdi con interventi e segnalazioni comunicate agli organi competenti – commenta l’assessore all’Ambiente, Lea Ermeti– è un contributo significativo per la verifica dei corretti comportamenti che i cittadini debbono tenere per concorrere al decoro della città. Vigilare ed essere presenti in punti diversi del territorio, dal mare ai parchi alle strade, con costanza e occhi attenti rientra nell’attività di contrasto e prevenzione all’abbandono di rifiuti. Da qui l’importanza delle segnalazioni per disincentivare comportamenti incivili e intervenire con fermezza quando necessario.”