Riccione, 400 nuove piante per il parco Cicchetti

0
164

(Sesto Potere) – Riccione – 22 febbraio 2021 – Quattrocento alberi nuovi piantati al parco Cicchetti, 250 siepi di alloro, 50 tra arbusti e rose ornamentali. Nuova linfa per il parco Cicchetti di Riccione che festeggerà che questa primavera festeggerà il primo compleanno del Riccione Adventures Park, che fa parte della società San Marino Adventure, vincitrice del bando pubblico per la gestione dell’area per 5 anni.

“La nostra idea è quella di aprire al pubblico il primo giorno di primavera perché crediamo che per quella data si potrà dare il via alla stagione anche turistica – dice Alfredo Manzaroli, gestore del Riccione Adventures Park -. Intanto tenendo fede agli accordi con l’amministrazione, anzi facendo anche di più, abbiamo arricchito il parco, con la piantumazione di 100 cipressi dell’altezza di 3 metri e 80, pini alti tra i 5 e i 6 metri, e con tante specie di arbusti profumate e decorative come le rose. Abbiamo anche sistemato 250 siepi di alloro e quindi possiamo dire che in un anno abbiamo piantato 400 nuove piante. Il parco Cicchetti quindi vanta una vegetazione invidiabile visto che non abbiamo abbattuto alcuna pianta e anzi ne abbiamo sistemate centinaia di nuove”.

comune di riccione

Come è noto con la gestione del Parco Cicchetti, tramite un bando pubblico si è concluso un lungo percorso di riqualificazione dell’area verde tornata ad essere patrimonio della città, e punto di forza per l’offerta turistica di tutta Riccione. 

“Questo primo anno del parco Cicchetti, così come è stato risistemato, con la pista ciclabile, con i giochi immersi nel verde ha dato buone soddisfazioni – ha detto l’assessore Lea Ermeti – nonostante le tante restrizioni. Siamo riusciti a riqualificare un luogo in parte dimenticato e trascurato. Vederlo rifiorire, nel vero senso della parola, con l’orto degli aromi, con i nuovi alberi e i tanti visitatori che hanno scelto uno svago più vicino alla natura, conferma l’idea dell’amministrazione. E cioè che quando si uniscono le forze, pubblico e privato, e si lavora nella stessa direzione per il bene della comunità, l’obiettivo di raggiunge”.

Il parco avventure aprirà al pubblico con sue attrazioni naturalistiche, le arrampicate tra fronde, il giro in bici tra i rami e le casette di legno sospese sulle cime del bosco, il 21 marzo.