Regionali, Zanetti e Spallaccia (Emilia-Romagna Coraggiosa) replicano a Morrone

0
132

(Sesto Potere) – Forlì – 17 gennaio 2020 – Leggiamo, stupiti,  dell’indignata preoccupazione dell’onorevole Morrone contro “presunti”  insegnanti di sinistra che farebbero campagna elettorale in classe. Non sorprende questa improvvida uscita, visto che viene da chi, ricoprendo il ruolo di sottosegretario alla giustizia, di fronte a un assemblea di magistrati auspicò la chiusura dei sindacati della magistratura , specie quelli di sinistra”: a replicare a Morrone (Lega) sono Vico Zanetti e Beatrice Spallaccia , candidati alle elezioni regionali nel collegio di Forlì Cesena, per la lista Emilia-Romagna Coraggiosa.

“Evidentemente, quando sente parlare di sinistra, l’esponente leghista reagisce in maniera scomposta. Magari porti qualche argomento credibile invece di fake-news e si indigni anche contro gli insegnanti, di destra, che minacciano bassi voti a chi partecipa a manifestazioni delle sardine (scrivendolo su facebook)”: aggiungono i due esponenti della lista Emilia-Romagna Coraggiosa .

“Se proprio vuole criticare gli insegnanti, l’onorevole leghista, lo faccia per l’eccesso di buonismo dei professori che promossero una studentessa che faceva confinare il Trentino con l’Emilia-Romagna e che leggeva poco. Ma siamo certi che a bocciarla, il 26 gennaio, saranno gli elettori emiliano romagnoli”: il riferimento di Vico Zanetti e Beatrice Spallaccia è alla gaffe della candidata governatrice del centrodestra  Lucia Borgonzoni che su Radio 1 Rai, nel corso della trasmissione “Un giorno da pecora”, aveva fatto confinare l’ Emilia-Romagna con il Trentino , con il riferimento anche alla dichiarazione della stessa  Borgonzoni che, nominata da Salvini sottosegretaria alla Cultura nel precedente governo, si vantava di non leggere libri da tre anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here