Regionali, Ragni (Forza Italia): “Pd e M5S litigano: emendamento parlamentare a rischio per Aeroporto Ridolfi”

0
105
ragni in ufficio

(Sesto Potere) – Forlì – 9 dicembre 2019 – “Sapere che le sorti dell’aeroporto Ridolfi di Forlì sono appese alle discrezionalità dell’attuale maggioranza parlamentare Pd-5Stelle-Leu ci rende perplessi, per non dire scettici. Proprio la sinistra , soprattutto quella emiliana, e i 5 stelle che volevano trasformare lo scalo di via Seganti in un campo di patate, non si sono mai dimostrati amici del nostro fiore all’occhiello in tema di trasporti. Il nostro auspicio è che a Roma l’emendamento che conferma il reperimento delle prime risorse funzionali all’arrivo dei vigili del fuoco per l’aeroporto di Forlì inserito all’articolo 17 della manovra Finanziaria passi l’esame dell’aula e vada in porto senza alcun intoppo”: a lanciare l’allarme è il candidato di Forlì-Cesena  alle Regionali di  Forza Italia, Fabrizio Ragni,  che riprende le aspettative di Giuseppe  Silvestrini, presidente della società di gestione FA Srl, in una recente intervista al Resto Del Carlino.

ragni in ufficio

“Il tempo stringe: e proprio lunedì a Palazzo Madama prende avvio l’iter che si concluderà , con il rimpallo alla camera entro fine anno. Pd e M5S , alleati tra loro al governo, che già litigano su tutto,  hanno scatenato un braccio di ferro politico per far passare in Finanziaria  gli emendamenti più graditi tra gli attuali 350 sul tappeto. E non è da escludere che la questione del Ridolfi di Forlì, vista su scala nazionale, possa essere interpretato dalla sinistra come un problema minore.  Pare che sia stato il premier Conte in persona a promettere vengano reperite le risorse per allocare il contingente dei vigili del fuoco nel sedime aeroportuale di via Seganti. Ma non vorremmo che queste rassicurazioni si trasformassero in parole, volatili come l’aria… giusto per rimanere in tema”: aggiunge Fabrizio Ragni.

“Ci chiediamo fino a che punto le fibrillazioni della maggioranza non mandino in fumo le nostre legittime richieste. Non solo, c’è da aggiungere che ove mai fosse inserito l’emendamento nei binari parlamentari giusti correremo ancora il rischio che venga riscritto ex novo, come accade ogni anno sulle materie più svariate ,  e dunque non vengano garantite le risorse necessarie per garantire l’attivazione del servizio antincendio. Sarebbe uno smacco non soltanto per gli imprenditori  privati romagnoli che hanno investito risorse proprie (con un recente aumento di capitale da 2,5 a 8 milioni di euro, ndr) per far ripartire l’aeroporto di Forlì, ma anche un colpo al cuore , una beffa , per tutti coloro , come noi di Forza Italia, che sul territorio si sono battuti da anni e a lungo per rivendicare l’  autonomia e la strategicità del nostro scalo”: conclude il candidato di Forza Italia Forlì-Cesena  alle Regionali del 26 gennaio 2020, Fabrizio Ragni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here