Regionali, M.T. Vaccari (Pd): Pd, in 8 mesi inversione di tendenza sulla Lega

0
108


(Sesto Potere) – Forlì – 1 febbraio 2020 – La segretaria comunale di Forlì del Partito Democratico, Maria Teresa Vaccari, prendendo a spunto un editoriale di Eleonora Cappelli pubblicato da Repubblica Bologna che definisce il voto di Forlì alle Regionali un “caso di scuola”, elabora un’ analisi del risultato elettorale in città, mettendo a confronto i voti del PD e quelli della Lega, dalle Europee del 26 maggio 2019 alle Regionali del 26 gennaio 2020.

Maria Teresa Vaccari

“In 8 mesi siamo riusciti ad imprimere un’inversione di tendenza. Se a maggio eravamo ancora il primo partito per 353 voti, ora abbiamo consolidato la distanza con 1699 voti di scarto. Ancora più significativo il confronto tra la coalizione di centrosinistra a sostegno di Bonaccini che guadagna rispetto alle Europee 7086 voti mentre quella di destra a sostegno della Borgonzoni perde 2260 voti. Interessante anche la distribuzione dei voti nei quartieri della città: se a maggio il PD prevaleva sulla Lega solo in 6 su 17, domenica scorsa è tornato ad essere il primo partito in 13 quartieri (in uno quasi una patta con 1 voto di differenza)”: commenta Maria Teresa Vaccari.

Maria Teresa Vaccari e Daniele Valbonesi

“Il riscatto che avevamo chiesto a noi stessi e ai nostri elettori è arrivato ed è un ottimo inizio per recuperare forza e credibilità sul territorio che deve proseguire con un attento lavoro di ascolto, confronto, analisi dei problemi e elaborazione di una proposta politica. Rimane l’amarezza per il fatto che questi importanti risultati come partito non hanno trovato un’adeguata rappresentanza in consiglio regionale per un formula matematica “cinica e bara” (cit.) nella ripartizione dei seggi a cui è assolutamente necessario mettere mano”: conclude la segretaria comunale di Forlì del Partito Democratico .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here