Regionali, Lia Montalti (Pd): pochi eletti in Romagna, legge elettorale da cambiare

0
125

(Sesto Potere) – Cesena – 29 gennaio 2020 – La consigliera regionale uscente Lia Montalti è stata la più votata (8.491 preferenze) del suo partito, il Pd, ma anche degli altri partiti (ha staccato il “civico”: Vicini e i leghisti Pompignoli, Farneti, Cintorino e Gaudenzi) nel collegio di Forlì-Cesena e si assicura la rielezione.

Ringraziando chi l’ha votata: “grazie di tutto, senza di voi non sarebbe stato così bello” Montalti si appresta a tornare “insieme” in Regione, ma ricorda che “c’è ancora tanto da fare e lo faremo ancora meglio!”.

Tra le prime cose da fare? “La Romagna ha solo 9 consiglieri su 50 eletti (*): dobbiamo cambiare al più presto la legga elettorale regionale!” nota Lia Montalti, la sua proposta è di “modificare al più presto la legge elettorale dell’Emilia-Romagna per garantire un’ equa rappresentatività nell’ assemblea legislativa di tutti i territori” delle nove province.

Il nome di Lia Montalti è tra quelli in predicato per un posto nella nuova giunta Bonaccini, in questo caso si libererebbe un posto in assemblea legislativa regionale per il primo dei non eletti del Pd: Paolo Zoffoli che aveva raccolto 4.236 voti.

(*): a Forlì-Cesena: Lia Montalti, Massimo Bulbi (Pd) e Massimiliano Pompignoli (Lega); a Ravenna: Manuela Rontini (Pd), Andrea Corsini e Andrea Liverani (Lega); a Rimini: Emma Petitti (Pd), Nadia Rossi e Matteo Montevecchi (Lega).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here