Regionali, i candidati Verdi di Forlì-Cesena lanciano la sfida ambientale

0
201

(Sesto Potere) – Forlì – 18 dicembre 2019 – Presentati oggi pomeriggio al Jump Cafè di Forlì i candidati di Europa Verde che concorreranno per la Provincia di Forlì-Cesena alle prossime elezioni Regionali del 26 gennaio 2020. Una lista in coalizione con il centrosinistra a sostegno del candidato presidente Stefano Bonaccini.

Si tratta di Alessandro Ronchi e Sara Londrillo (i due portavoce provinciali dei Verdi), Linda Maggiori (militante ambientalista e blogger), Maurizio Pascucci esperto di studi e ricerche in ambiente marino per Arpae, e Giuseppe Tolo grafico pubblicitario e illustratore per l’agenzia di comunicazione Casa Walden , nonché responsabile della Condotta forlivese di Slow Food.

“Abbiamo aperto una stagione nuova, adottando il programma ed il simbolo dei Verdi Europei – ha dichiarato il portavoce provinciale e candidato Alessandro Ronchi, sottolineando l’esito positivo della raccolta firme per la presentazione della Lista alle Regionali – la nostra lista è autonoma, ma fa parte della coalizione che sostiene Bonaccini. Facciamo politica per cambiare le cose e non basta fare le sentinelle (con palese riferimento ai 5 stelle, ndr) e non accetteremo compromessi al ribasso. Il nuovo mandato di Bonaccini, grazie a noi, sarà orientato verso una svolta verde della Regione”. Suoi alcuni cenni sull’attivismo ecologista di Greta Thunberg, la giovane studentessa svedese che sta sensibilizzando all’azione un’intera generazione sulla conclamata emergenza climatica , e , per contro, sul “negazionismo” di Lega e Fratelli d’Italia: “A Forlì siamo tornati indietro di 30 anni, con le proposte del ritorno delle auto sotto la statua di Saffi e le scelte discriminatorie sulle politiche di genere e sessuali”.

Linda Maggiori , capolista, volto noto in regione come attivista, scrittrice e blogger a favore dell’ecosostenibilità, ha spiegato le motivazioni che l’hanno spinta al suo primo vero debutto partitico, come scelta di coerenza rispetto al suo stile di vita improntato alla sostenibilità a tutti i livelli, in primis in materia ecologica ed ambientale.

 Sara Londrillo, attualmente assessore alle Politiche educative, cultura e valorizzazione del patrimonio culturale a Bertinoro, dipendente all’Ateneo di Bologna presso i campus di Forlì e Cesena, ha ricordato la sua militanza nei Verdi dal lontano 2003 e sottolineato come il suo impegno sul versante ambientale e in difesa del pianeta si sia rafforzato da quando è diventata madre nella direzione di un corretto e sano stile di vita per se stessa ed i nostri figli.

Maurizio Pascucci ha sottolineato l’importanza di tutelare la vita e la salute di tutte le specie viventi, attraverso politiche ambientali efficaci e la diffusione di corretti stili di vita , attuando processi di prevenzione primaria e tutela ambientale, “la missione della mia vita”.

E infine Giuseppe Tolo s’è presentato ricordando che per le regionali l’unico “voto utile” sarà quello destinato ad Europa Verde e che un risultato importante per la lista del ‘sole che ride’ sarà fondamentale per orientare con più forza le politiche ambientali , economiche e sociali della Regione Emilia-Romagna, un’ accelerazione del cambiamento di cui abbiamo tutti noi, i nostri figli ed i nostri nipoti, estremo bisogno: “Invito a non votare di pancia o con superficialità, sarà fondamentale la consapevolezza. E del resto ignorare il valore politico di questa consultazione non ha senso. Ogni nostro gesto, da quando ci alziamo la mattina e mettiamo i piedi in terrà in poi, ogni nostra scelta, ha un peso politico. Sarebbe superficiale ignorarlo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here