Regionali, ecco i candidati di Forlì-Cesena della lista Coraggiosa

0
195

(Sesto Potere) – Forlì – 21 dicembre 2019 – La lista Coraggiosa-ecologista e progressista si presente alle elezioni regionali del 26 gennaio. Venerdì a Bologna sono stati presentati i listini Provinciali e i capolista (vedi foto). Emilia-Romagna Coraggiosa sostiene il presidente Bonaccini, che ha assunto impegni concreti rispetto ai temi posti da Coraggiosa, con proposte di Patto per il Clima e una ridefinizione del Patto per il Lavoro.

Coraggiosa vuole rappresentare: “una sinistra capace radicale e di governo”.

“L’Emilia-Romagna vanta un altissimo livello di qualità di vita, di servizi, di opportunità per i cittadini. Qui si trovano servizi educativi e scolastici presi a modello dai migliori Paesi europei. Il modello Emiliano di welfare e sanità ha garantito i più alti standard di cura per i cittadini. Gli investimenti sulla cultura sono triplicati in controtendenza con il resto d’Europa. I trasporti pubblici sono tra i più efficienti, con un’attenzione all’utenza e alla scelta del trasporto meno inquinante, con grandi investimenti sul trasporto ferroviario. Tuttavia, possiamo possiamo fare meglio, e di più, un deciso passo avanti”: è la valutazione della lista Coraggiosa .

“Rappresentiamo la sinistra della coalizione che appoggia Bonaccini, da questa prospettiva osserviamo che anche qui esistono disuguaglianze, oggi rese più evidenti dalla crisi e dalla recessione. Occorre uno sforzo maggiore su sanità e ambiente, lavoro, inclusione, diritti sociali. Se lasceremo che la destra più becera, guidata dalla Lega di Salvini si insinui in queste fragilità e vinca le elezioni: faremo un danno gravissimo alla Regione e al il Paese. Li abbiamo visti al governo, abbiamo constatato drammaticamente il loro impatto in termini sociali ed economici.”: spiega in una nota la lista Coraggiosa

In provincia di Forlì – Cesena i 5 candidati della lista, scelti senza badare a schieramenti di appartenenza, basandosi su curricula, professioni e peculiarità dei candidati, sono: Beatrice Spallaccia: capolista, nata ad Orvieto (TR) il 29/7/1987, vive e lavora a Forlì , attivista per i diritti delle donne e le persone LGBTQ+ e si occupa di questioni di genere, identità e inclusione di tutte le diversità nei contesti sociali; Cecilia Alagna: nata a Coromandel (Brasile) nel 1984 e adottata dai suoi genitori, arrivata a quasi due anni in Italia, e cresciuta in Sicilia, ha concorso alla nascita del movimento municipalista “Cambiamo Messina dal Basso”; Gaetano Gerbino: nato a Palermo il 5 marzo del 1964, laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Urologia all’Università di Palermo, già assessore comunale al comune di Piana degli Albanesi in provincia di Palermo e dal giugno 2019 è consigliere comunale del comune di Cesena; Ignazio Palazzi: nato a Ravenna il 30 ottobre del 1989, vive da allora a Nuvoleto di Mercato Saraceno. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2014 all’Università di Bologna, da poco diplomato al triennio di Formazione Specifica in Medicina Generale regione Emilia-Romagna, da giugno 2019 consigliere ed assessore nel Comune di Mercato Saraceno eletto come indipendente in lista civica di centrosinistra; e infine Lodovico Zanetti: detto Vico, pubblicitario, fa politica per passione civica. Attivista su diritti civili e antifascismo, ambientalista, presidente ANPI Forlì (autosospeso per la campagna elettorale), già consigliere comunale a Forlì nella scorsa legislatura, redattore di Cronache della Resistenza, laico e fautore della legalizzazione delle droghe leggere e dell’autodeterminazione sul fine vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here