Regionali, Bugani si dimette da plenipotenziario M5S

(Sesto Potere) – Bologna – 5 agosto 2019 – In Emilia-Romagna, mentre centrodestra e centrosinistra affilano le armi , presentando le candidature di  Lucia Borgonzoni e Stefano Bonaccini, per le prossime elezioni regionali che si terranno in una data compresa fra metà novembre 2019 e metà gennaio 2020, il M5S che porta in dote il clamoroso flop dell’ultima tornata amministrativa, perde per strada  il plenipotenziario regionale e referente   dei sindaci Massimo Bugani.

bugani e di maio

L’ esponente storico dei “grillini”, componente del direttivo di Rousseau,  s’è infatti dimesso da vice-caposegreteria di Di Maio  e dalle funzioni regionali in Emilia-Romagna, manterrà ovviamente il ruolo di   consigliere comunale a Bologna.

Bugani non ha gradito la  riduzione del suo stipendio da 3.800 a 1.600 euro al mese, ma soprattutto ha preso atto della distanza politica che si era creata con l’attuale vicepremier e capo del M5S dopo il suo dissenso in ordine all’autorizzazione del governo al passante autostradale di Bologna.

L’annuncio delle dimissioni di Bugani è arrivato attraverso un’intervista al Fatto quotidiano, in cui racconta le ragioni della rottura con Di Maio, e con un successivo post su Facebook.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *