Regionali, Giorgia Meloni a Forlì: “Il 27 gennaio sarà democrazia in E-R”

0
169

(Sesto Potere) – Forlì – 19 dicembre 2019 – “Questo governo ci ha detto che non aumenteranno le tasse, e invece aumenteranno di 6 milioni di euro. L’anno battezzata plastic tax , con un nome inglese, segno che vi stanno fregando. E la tassa sulla plastica inciderà per il 40% sul costo di produzione della plastica. Colpirà un intero distretto del’Emilia-Romagna. Con gli aumenti che finiscono nel nostro carrello, è un aumento mascherato dell’Iva. E la Sugar Tax è ancora peggio, non è una tassa sullo zucchero, ma su quanto è dolce un alimento o una bevanda, quindi su tutti gli alimenti o quasi, fosse per loro dovremmo bere la cicuta”:

l’intervento della meloni

così strappa gli applausi la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni , a Forlì , oggi pomeriggio all’Hotel Globus  , per lanciare la volata ai candidati alle elezioni regionali del 26 gennaio 2020. 

Duro il suo attacco al reddito di cittadinanza: “distribuito a pluripregiudicati, falsi invalidi, spacciatori, brigatisti, ‘ndranghetisti … Non è così che si combatte la povertà. La disoccupazione si combatte creando lavoro e diminuendo tasse e burocrazia alle imprese” : ribadisce Giorgia Meloni strappando un applauso.

il pubblico al globus per il comizio della meloni

Un suo cenno alla coerenza come valore politico: ” Siamo fedeli agli elettori e al patto di lealtà con chi ci ha votato. E la nostra fedeltà non è un valore in astratto, ma è legata ad una battaglia ideale”.

Indica ancora alcune strade da percorrere per migliorare la vita degli emiliano romagnoli: “Per le imprese sostegno alle realtà produttive, meno tasse e meno burocrazia, e per e famiglie: più tutele, più incentivi e sostegno alla natalità. In Emilia-Romagna le cose vanno bene non grazie al Pd, ma … nonostante il Pd”: insiste la Meloni.

Le accise sulla benzina che triplicheranno, l’immigrazione incontrollata, il record dei furti in appartamento ed uno Stato che non garantisce la sicurezza: lo sapete che soltanto l’1% degli autori dei furti finisce in galera e appena il 3% viene identificato?”: i passaggi più applauditi del comizio di Giorgia Meloni.

zattini e meloni

La leader di Fratelli d’Italia ricorda anche il caso di Bibbiano , le cooperative rosse che si occupano dell’accoglienza degli immigrati e infine , si dice schifata come madre per ciò che è capitato alla donna nigeriana a Sondrio, insultata e rimproverata dagli italiani in un pronto soccorso perché si disperava a voce alta a causa della perdita del figlio.

Sala gremita all’Hotel Globus  con i leader del partito sul palco: Alberto Balboni , Galeazzo Bignami, Roberto Petri, Davide Minutillo che ha ufficializzato la sua scelta per le regionali: non si candiderà, pressante il suo incarico in consiglio comunale ed in consiglio provinciale, nell’obiettivo condiviso da tutti di “mandare a casa la sinistra, dopo Forlì, in tutta l’Emilia-Romagna.

delegazione Ugl

Tra il pubblico i sindaci di Predappio, Canali, e di Forlì , Zattini , che s’è concesso un caloroso abbraccio con la presidente di FdI (vedi foto a lato). Presente anche l’ex consigliere comunale di Forlì Sicura Mario Peruzzini.

Ha portato il saluto del sindacato Ugl anche una delegazione dell’ Ugl sicurezza Civile, guidata da Maurizio Ricci.

Confermate le candidature principali di FdI per il collegio di Forlì-Cesena alle elezioni regionali del prossimo 26 gennaio: in corsa per un posto a Palazzo di via Aldo Moro l’avvocato cassazionista  cesenate Stefano Spinelli , candidato come indipendente, un altro avvocato, Renato Cappelli, meldolese, anch’egli candidato indipendente, Lucio Moretti di Predappio, Kitty Montemaggi di Savignano, e Gloria Cassinadri funzionario di Cesenatico.

“In Romagna la democrazia arriverà nei primi giorni del nuovo anno con la vittoria del centrodestra alle elezioni regionali”: è l’auspicio di Giorgia Meloni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here