Regionali Abruzzo: vince il centrodestra, crolla il M5s

(Sesto Potere) – L’ Aquila – 11 febbraio 2019 – Elezioni regionali in Abruzzo: vince in maniera netta il centrodestra, con il suo candidato:  il senatore Marco Marsilio , di Fratelli d’Italia, che ottiene quasi il 50% dei voti.

marco marsilio

La coalizione del centrosinistra (Pd e civiche) con Giovanni Legnini supera di poco la soglia del 30% (il 31,5%) e con il  Pd appena all’11%.

Contemporaneamente, si assiste ad un autentico tracollo del Movimento  Cinquestelle che con il  candidato  Sara Marcozzi, rispetto alle politiche di un anno fa si dimezza (che con il 40% dei voti era il primo partito in regione)  fermandosi ad un misero 19%  , in calo anche rispetto al 21,4% ottenuto alle regionali di cinque anni fa.

Nel dettaglio, la Lega raddoppia il risultato ottenuto alle politiche 2018 e si assesta ad un 27,45% dei voti.
Forza Italia si attesta al 9,5% contenendo la flessione a soli 5 punti rispetto alle Politiche 2018 e a sette punti rispetto alle Regionali del 2014.
Fratelli d’Italia chiude con  il 6,47 delle preferenze.

abbraccio

Appreso l’esito del voto, dopo l’una di notte,  il neo governatore  Marsilio s’è concesso  un lungo abbraccio  (immortalato e ‘postato’ già sul web : vedi foto a lato) con la leader di Fratelli  d’Italia Giorgia Meloni ed ha ammesso di provare: “un’emozione fortissima” annunciando che con la coalizione uscita vittoriosa dalle urne “abbiamo costruito una squadra per dare un futuro agli abruzzesi” e che la priorità assoluta sarà la ricostruzione post sisma.

Dal canto suo la stessa Giorgia Meloni suona la carica e grida :

“Vittoria!” sottolineando che s’è trattato di: “Una giornata storica per Fratelli d’Italia” ringraziando poi “tutti gli abruzzesi che hanno scelto di avere una guida forte e capace. Ora inizia la sfida più importante: far tornare grande l’Abruzzo!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *